Abusi sul fratellino: arrestato 16enne

L'arresto di un adescatore comasco ha portato al fermo di un giovane lombardo.

Abusi sul fratellino: arrestato 16enne
Cronaca 17 Maggio 2017 ore 12:27

La Polizia inglese ha fermato un adolescente lombardo, trasferitosi in Gran Bretagna con la famiglia, accusato di abusi sul fratellino di 6 anni. La vicenda era nata a causa di un comasco di 40 anni. L’uomo si era finto una 17enne interessata al giovane su internet. L’obiettivo era di ricevere materiale pedo-pornografico auto-prodotto.

Abusi sul fratellino: l’adescatore un comasco

La vicenda del giovane ragazzo che ha abusato per circa quattro mesi del fratellino di 6 anni per produrre materiale pedo-pornografico per la “fidanzatina” virtuale è stata originata dal 40enne comasco. L’uomo è un single e disoccupato che viveva da solo nella periferia della provincia comasca. L’uomo aveva creato un finto profilo Facebook con un nome femminile per adescare giovani ragazzi. Il soggetto era stato arrestato nei mesi scorsi dalla Polizia Postale di Verona e di Como. L’accusa era detenzione di ingente quantità di materiale pedo-pornografico. La storia non si era conclusa lì.

Arrestato il 16enne che abusava del fratellino

Una volta trovato l’adescatore, la Polizia ha cominciato ad indagare sul materiale sequestrato al comasco e ha rintracciato i profili dei giovani adescati. Tra di essi c’era anche il 16enne lombardo. Il ragazzo, dopo i primi tentennamenti, aveva accettato di inviare all’uomo materiale esplicito anche con il fratellino di 6 anni. L’adolescente ora dovrà rispondere dei reati di violenza sessuale su minore, atti sessuali con minore e divulgazione di materiale pedo-pornografico, aggravati dall’abuso di relazioni domestiche.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità