Cronaca
il telecronista

Addio a Nino Balducci: si è spenta la storica voce del Como calcio

Il ricordo dei Pesi Massimi: "Nino è innegabilmente una grande figura per tutti noi, ce lo ricordiamo gridare '…e i livornesi a casaaaaa con le pive nel sacco!!!'".

Addio a Nino Balducci: si è spenta la storica voce del Como calcio
Cronaca Como città, 16 Aprile 2022 ore 09:09

Addio a Nino Balducci: si è spenta la storica voce del Como calcio.

Addio a Nino Balducci: si è spenta la storica voce del Como calcio

Si è spento alle prime luci dell'alba di oggi, sabato 16 aprile 2022, Sabato Santo, il telecronica Nino Balducci che da decenni raccontava dai campi da calcio le imprese dei lariani, belle o brutte che fossero. Classe 1936, era dirigente di un'azienda farmaceutica ma ogni momento libero era per il Como e per i commenti a Espansione Tv.

"Nella storia di ogni tifoso del Como ci sono ricordi indelebili e alcuni si legano indissolubilmente a una persona con la quale quei ricordi abbiamo vissuto, a volte il nostro papà che ci portava allo stadio, a volte un amico con cui abbiamo condiviso tanti gradoni, a volte un personaggio che ha segnato una pietra miliare nella stria del Tifo Lariano - è il ricordo dei Pesi Massimi - Nino è innegabilmente una grande figura per tutti noi, ce lo ricordiamo gridare “…e i livornesi a casaaaaa con le pive nel sacco!!!” o “Reteeee! Reteeeee! Reteeeeee, ha segnato il Como”, con quel viso improvvisamente paonazzo e le vene che si gonfiavano a dismisura, che offriva d’altra parte anche nelle trasmissioni serali infervorandosi nelle critiche; o in momenti più conviviali come le numerose feste del Como tra cui non dimenticheremo mai quella del centenario".

"Noi Pesi, come certamente tantissimi altri tifosi, abbiamo anche ricordi più intimi come gli incontri più o meno casuali nei ristoranti di sperduti paesini da serie D o quella volta che, a Borgaro dopo una dolorosa sconfitta, incontrandoci nel parcheggio mentre dirigevamo sulla via del ritorno la macchina già stipata ci disse “Viaggiate coi finestrini aperti o quella macchina esplode”, e giù tutti a ridere per una battuta messa lì come un gol di Carruezzo che nei nostri ricordi vale come il gol di un pallone d’oro - hanno aggiunto - E non può mancare il ricordo di “A tavola coi Pesi” con cui regalammo la magica serata Balducci-Magnoni, da vedere e rivedere all’infinito perché in ogni fotogramma trasuda amore per il nostro Como. E con quell’amore che abbiamo condiviso con Te e che sempre porteremo nel cuore, ti salutiamo con l’idea di rivederci come sempre domenica prossima: Ciao Nino!".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie