Cronaca

Addio al frate rock, il ricordo dei Sempre Nomadi di Mariano

Luigi Molteni, presidente dei Sempre Nomadi Mariano ha salutato Canali con un bel ricordo. 

Addio al frate rock, il ricordo dei Sempre Nomadi di Mariano
Cronaca Marianese, 31 Agosto 2018 ore 16:10

Da giorni i confratelli dell’Eremo di Minucciano pregavano per lui. E non erano i soli. In tanti, tantissimi, appresa la notizia della malattia del religioso hanno intensamente sperato che quel piccolo grande uomo potesse farcela. Ma Claudio Canali, il frate rock non ce l’ha fatta. Lo storico componente della band Biglietto per l’inferno, che, partendo da Lecco,  ha letteralmente fatto la storia del rock progressivo italiano ha chiuso gli occhi per sempre nella tarda serata del 27 agosto.

Addio al frate rock, il ricordo dei Sempre Nomadi

Luigi Molteni, presidente dei Sempre Nomadi Mariano ha salutato Canali con un bel ricordo.

"Otto anni fa portai per la prima volta a Mariano il ricomposto Biglietto per L 'Inferno doveva esserci anche Frate Claudio Canali non potendo partecipare per un imprevisto, mi concesse la sera prima di incontrarlo per una video intervista , nella quale mi disse che era la prima volta che si trovava in difficoltà a rispondere alle mie domande e io mi trovavo in difficoltà a farle c'era una sorte di suggestione. Alla fine riuscimmo. Gli cosegnai un quadro rappresentativo fatto dipingere da una ragazza che conosco. Nel quale dal palco una strada conduceva il suo percorso di vita in alto all'Eterno di Minucciano. E un paio di bottiglie di vino Doc con etichetta evento del concerto al Palestra  del Biglietto per L' Inferno. La video intervista venne proiettata prima.della fine del Concerto di quella sera.
Ricordo anche che prima del concerto sali sul palco per dire due parole Caterina Napoli.  Claudio Canali mi consegnò un sacchetto con un centinaio di CD di musica dell' Oblato composte da Lui. Promise appena le avrei vendute tutte ,sarei andato trovarlo all'Eterno della Beata Vergine a Minucciano. Ogni hanno continuo a rimandare.Ora sono rammaricato di non essere riuscito a farlo in tempo. Spero mi perdoni da lassù. Sicuramente non dall' Inferno ma dal Paradiso. Però mi sono ripromesso di farlo, e portare il ricavato che custodisco della vendita dei CD. Il primo Album BIGLIETTO PER L' INFERNO DEL 73 ( anno in cui ebbi la fortuna di assistere per la prima volta ad un suo concerto a Lecco in riva al lago) è stato considerato tra i 10 ALBUM PIÙ IMPORTANTI DELLA MUSICA ROCK MONDIALE".

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Necrologie