Cronaca
Il salvataggio

Agente della Polizia locale sventa un suicidio: "Ho fatto solo il mio dovere"

L’episodio risale a lunedì: un uomo di circa 50 anni, minacciava di buttarsi nel vuoto dal secondo piano della sede municipale, dove hanno sede gli uffici dell’Inps.

Agente della Polizia locale sventa un suicidio: "Ho fatto solo il mio dovere"
Cronaca Bassa Comasca, 23 Settembre 2022 ore 16:52

Si chiama Dario Lucca, è consigliere comunale a Grandate, agente della Polizia locale a Tradate e lunedì mattina, il 19 settembre, è riuscito con le sue parole a sventare un suicidio, salvando un uomo di 50 anni intento a gettarsi nel vuoto.

Agente della Polizia locale sventa un suicidio: "Ho fatto solo il mio dovere"

L’episodio, come detto, risale all’inizio di questa settimana. Durante la mattinata di lunedì i dipendenti del Comune di Tradate hanno dato l’allarme e chiamato i soccorsi: un uomo di circa 50 anni, minacciava di buttarsi nel vuoto dal secondo piano della sede municipale, dove hanno sede gli uffici dell’Inps, l’Istituto Nazionale di previdenza sociale.

I primi ad arrivare sul posto e a cercare di far desistere l’uomo dal terribile gesto, proprio gli agenti della Polizia locale tradatese. Minuti carichi di tensione in cui l’agente Lucca ha cercato con le sue parole di far calmare l’uomo, evidentemente esasperato e agitato dalla situazione in cui si trovava, con l’unico obiettivo di farlo scendere sano e salvo dal cornicione della finestra e fargli cambiare idea.

La storia completa sul Giornale di Cantù da venerdì 23 settembre 2022 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui  

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie