STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Agente di Polizia locale fuori servizio insegue pirata della strada

Il Giornale di Cantù regala ai lettori di PrimaComo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2020 sulle pagine del nostro settimanale. Una piacevole lettura sotto l'ombrellone.

Agente di Polizia locale fuori servizio insegue pirata della strada
Canturino, 03 Agosto 2020 ore 10:12

Aveva da poco terminato il turno di lavoro e stava tornando a casa, quando si è imbattuta in un incidente e non ci ha pensato due volte a inseguire il pirata della strada che aveva appena investito una signora per poi allontanarsi.

Agente di Polizia locale fuori servizio insegue pirata della strada

Cinzia Franzo

Protagonista l’agente della Polizia locale di Meda Cinzia Franzo, che martedì 7 gennaio intorno alle 19.20, terminato il servizio, stava percorrendo via Pace con l’intento, giunta all’incrocio con via Cialdini, di svoltare a sinistra verso piazza Cavour per rientrare a casa, a Figino Serenza. Ma ecco che proprio davanti a lei il conducente di una «Fiat Punto», nello svoltare a destra, ha investito una donna che stava attraversando sulle strisce pedonali, facendola cadere a terra. Invece di fermarsi, il «pirata della strada» ha pensato bene di allontanarsi, ma non ha fatto i conti con la prontezza e il senso del dovere della vigilessa, che ha subito svoltato a destra inseguendo l’investitore incauto. Complice anche il semaforo rosso, è riuscita a fermarlo in viale Brianza. Franzo, dopo essersi qualificata, l’ha messo di fronte alla realtà dei fatti e l’ha invitato a tornare indietro per sincerarsi delle condizioni del pedone che aveva investito. L’uomo, S.M., un 44enne di Meda, è così tornato sui suoi passi, recandosi sul luogo dell’incidente. Fortunatamente la donna investita, una monzese, non ha riportato gravi ferite, preferendo che non venissero allertati i soccorsi. Raggiunta dal marito, è stata invitata dalla vigilessa a recarsi comunque al Pronto soccorso per gli accertamenti del caso e successivamente al comando della Polizia locale di Meda per riferire quanto accaduto e rendere la propria testimonianza. Al momento di andare in stampa nessuno si è presentato al comando di via Isonzo. Nel confronti del medese scatteràuna denuncia per fuga e omissione di soccorso. Solo elogi, invece, per la vigilessa residente a Figino Serenza, che con grande prontezza di riflessi e la giusta calma ha risolto una situazione non facilissima.

(Giornale di Cantù, 11 gennaio 2020)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia