Menu
Cerca

Aggressione a Como: la condanna di Molteni

Tre giovani donne sono state picchiate in pieno centro: "E' un atto vergognoso".

Aggressione a Como: la condanna di Molteni
Cronaca 13 Agosto 2017 ore 14:08

Aggressione a Como: le dure parole di Nicola Molteni.

Il fatto

Il fatto di cronaca è avvenuto qualche giorno fa in pieno centro a Como, in piazza Vittoria. Tre ragazze sono state spintonate, picchiate e gettate a terra da uno straniero, sembra senza alcun motivo. Secondo quanto ricostruito, le giovanissime, di 19 anni, stavano passeggiando attorno alle 2, al termine di una serata trascorsa insieme. Dall’altro lato della strada era presente un uomo di giovane età, che poi le ha aggredite. Attimi di autentico terrore per le tre giovani donne. L'aggressore è un nigeriano di 24 anni, identificato poco dopo in via Cadorna, che ha anche cercato di reagire ai poliziotti brandendo un asse di legno. Il giovane è stato portato in Questura e sottoposto ai controlli di rito, risultando destinatario di un provvedimento di espulsione notificato il 5 agosto 2017.

Le reazione dell'onorevole leghista

Immediato il commento di Nicola Molteni, onorevole canturino della Lega Nord. "Nigeriano clandestino, già con decreto di espulsione non eseguito, aggredisce e picchia a Como 3 ragazze di 19 anni e reagisce violentemente alla Polizia. Per la Boldrini è una risorsa che paga le nostre pensioni, per noi è un criminale infame che va arrestato, portato in un Cie e rimpatriato tempo zero nelle patrie galere!!! La sinistra e quel pezzo di società buonista filoimmigrazione e filoaccoglienza cosa dice?! Vergogna!!!".

Necrologie