Cronaca
emergenza

Al Felice Villa di Mariano 27 posti letto per la riabilitazione post Covid-19

Verrà aperta un’area di degenza di transizione per i pazienti che hanno concluso il percorso di cure legato all’infezione.

Al Felice Villa di Mariano 27 posti letto per la riabilitazione post Covid-19
Cronaca Marianese, 08 Aprile 2020 ore 16:27

Al presidio ospedaliero Felice Villa di Mariano Comense verrà aperta un’area di degenza di transizione per i pazienti che hanno concluso il percorso di cure legato all’infezione da Covid-19 e necessitano di un ultimo monitoraggio clinico e riabilitativo prima del rientro alla propria abitazione.

Al Felice Villa di Mariano 27 posti letto per la riabilitazione dal Covid

A questa iniziativa, che prenderà il via la prossima settimana, verranno destinati 27 posti letto. "L’intento è riconsegnare i cittadini che si sono ammalati alle loro famiglie e al loro ambiente sociale con la sicurezza e la serenità di cui abbiamo tutti bisogno in questo periodo" osservano il direttore generale di Asst Lariana Fabio Banfi e il direttore socio-sanitario Raffaella Ferrari.

"Il presidio ospedaliero Felice Villa di Mariano Comense è stato identificato dall’attuale direzione dell’Asst Lariana come una realtà a forte vocazione territoriale, dove strutture ambulatoriali e reparti a livelli di media e bassa intensità assistenziale offrono possibilità di cure spesso carenti per i cittadini. Questo progetto, fin dall’inizio, è stato condiviso con l’amministrazione locale. Nell’estrema difficoltà relativa alla gestione dell’emergenza Covid-19, Asst Lariana si è riorganizzata in modo programmato nel presidio di San Fermo nei suoi settori di terapia intensiva, di sub-intensiva e risposta all’acuzie ed anche di ripristino dell’efficienza respiratoria. A questo primo step nel percorso di guarigione si è affiancata la progettazione di questo reparto a Mariano Comense che prefigura già la rivisitazione, in chiave più moderna e vicina ai nuovi bisogni della popolazione, di cure di prossimità", fa sapere in una nota l'Asst.

Necrologie