Alla manifestazione Pd Como attese oltre mille persone

Grande attesa per la manifestazione Pd Como. Annunciata la presenza di buona parte del Governo con esponenti di spicco della politica.

Alla manifestazione Pd Como attese oltre mille persone
Como città, 08 Dicembre 2017 ore 09:13

Fervono i preparativi per la manifestazione Pd Como. Sarebbero attese tra le 1000 e 1500 persone. Tra di loro annunciati diversi ministri del Governo Gentiloni, il segretario dem Matteo Renzi e la leader della Cgil Susanna Camusso. 

Manifestazione Pd Como: le personalità attese

La città si sta preparando in questi giorni alla manifestazione "E questo è il fiore contro ogni fascismo e intolleranza". L'evento in seguito ai fatti dello scorso 28 novembre, quando un gruppo di estrema destra ha fatto irruzione nella sede di Como senza frontiere. 

Tanti personaggi di spicco hanno già annunciato la propria presenza. A Como dovrebbero quindi arrivare oltre al segretario del Pd Matteo Renzi, la presidente della Camera Laura Boldrini e il segretario della Cgil Susanna Camusso. Tra i ministri attesi Valeria Fedeli, Roberta Pinotti, Andrea Orlando, Graziano Delrio e Maurizio Martina. Hanno anche già confermato la presenza Anpi, la stessa Como senza frontiere e la Cisl.

Il sindaco Landriscina non ci sarà

A invece annunciato che non parteciperà alla manifestazione il sindaco di Como Mario Landriscina. "L'episodio di cui trattasi è già stato fermamente condannato senza tema di smentita" ha commentato il primo cittadino comasco. Landriscina ritiene di aver espresso con chiarezza la propria ferma condanna e non ritiene quindi necessario partecipare alla pur lecita iniziativa del Pd e di quanti altri ritengono di manifestare esteriormente la propria preoccupazione per quanto accaduto.

Vietata la manifestazione di Forza Nuova

L'arrivo di così tante persone su un tema tanto delicato ha messo in moto la macchina della sicurezza cittadina. Comune, Questura e Prefettura hanno quindi lavorato congiuntamente in questi giorni per la sicurezza di quanti saranno a Como la mattina del 9 dicembre. Da qui la decisione del questore Giuseppe De Angelis di vietare la contro manifestazione promossa da Forza Nuova. Gli esponenti di estrema destra hanno però già annunciato che saranno comunque presenti in città. 

Le misure di sicurezza

Indetti per la sicurezza anche alcuni provvedimenti viabilistici per la manifestazione sul lungolago Mafalda di Savoia dalle ore 9 alle ore 14 e comunque fino al termine della manifestazione.

E' vietata la sosta con rimozione forzata per tutte le categorie di veicoli, lungo le seguenti piazze e vie:

  • via Vittorio Veneto, ambo i lati, nel tratto da largo Borgonovo a viale Puecher;
  • viale Puecher angolo via Masia e fino al civico 42 (ambo i lati) e via Sinigaglia angolo via Masia (primi quattro stalli di sosta a pagamento) area necessaria per la manovra di veicoli lunghi;
  • viale Puecher, area compresa tra il "Gate 7" stadio comunale e area dal monumento ai Caduti al tempio Voltiano;
  • Largo Borgonovo, area riservata alla sosta degli autobus turistici e posti auto a pagamento lato palazzo "Transatlantico", esclusivamente il tempo necessario per la salita/discesa passeggeri partecipanti alla manifestazione;
  • via Regina Teodolinda, nel tratto da via Santa Marta fino e compresa l'area riservata alla sosta degli autobus turistici a pagamento ad eccezione dei veicoli e degli autobus turistici a servizio dei manifestanti.

Inoltre, in caso di rischi per l'ordine e la sicurezza pubblica, potrà essere disposta in qualsiasi momento la sospensione della circolazione di tutte le categorie di veicoli lungo il perimetro dello stadio Sinigaglia (via Vittorio Veneto, viale Masia, viale Puecher, viale Sinigaglia e largo Borgonovo).

Infine la Questura di Como ha disposto la rimozione di tutti i cestini porta rifiuti, anche quelli infissi al suolo, nell'area limitrofa al palco posizionato sul lungolago Mafalda di Savoia, per un raggio di 200 metri tra il lago, viale Vittorio Veneto, viale F.lli Rosselli/Lungo Lario Trento, compresa la passeggiata della diga foranea. Le operazioni di smontaggio avverranno nella giornata di oggi, 8 dicembre, e riguardano poco meno di 200 pezzi. Per limitare il disagio in una fase di inteso afflusso turistico, verranno applicati dei sacchetti trasparenti alle paline dove possibile.

Seguici sui nostri canali
Necrologie