Cronaca
A Fino Mornasco

Arrestato il barista spacciatore: sequestrati oltre 18mila euro

Si tratta di un 39enne italiano.

Arrestato il barista spacciatore: sequestrati oltre 18mila euro
Cronaca Canturino, 23 Ottobre 2021 ore 08:37

Arrestato un soggetto di nazionalità italiana per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sequestrati oltre 18mila euro in contanti. Questo è il bilancio di un’operazione antidroga effettuata a Fino Mornasco dai Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Como.

Arrestato il barista spacciatore: sequestrati oltre 18mila euro

Nella mattinata di mercoledì 20 ottobre, le Fiamme Gialle hanno sottoposto a controllo, nei pressi di via Garibaldi a Fino Mornasco, un soggetto di nazionalità italiana alla guida di un’autovettura con targa straniera. I Baschi Verdi, insospettiti dall’atteggiamento piuttosto preoccupato ed apprensivo durante il controllo di polizia e notando un visibile rigonfiamento di una tasca laterale del giubbotto indossato dall’uomo, hanno proceduto ad ispezionare lo stesso, rinvenendo una busta di cellophane contenente 20 grammi di cocaina e, all’interno dell’autovettura, marsupi contenenti oltre 1.000 euro in contanti (di diverso taglio) nonchè 260 franchi svizzeri, considerati provento dello spaccio.

Le successive perquisizioni, rispettivamente, presso il bar (di cui risultava titolare il soggetto fermato) e l’abitazione di residenza, hanno permesso di rinvenire, all’interno di una cassaforte, oltre 17.000 euro in contanti (di diverso taglio) e ulteriori dosi di cocaina, hashish e marijuana.

Inoltre, all’interno del bar, l’intervento dell’A.T.S. Insubria, appositamente attivata per i profili di specifica competenza, ha permesso di rilevare diverse violazioni in materia di igiene, sicurezza e corretta conservazione degli alimenti, tali da inibire, fino al ripristino delle non conformità, alcuni luoghi ove si svolge l’attività commerciale.

Si stima che le diverse dosi, immesse sul mercato, avrebbero fruttato, circa 6mila euro. L’italiano, al termine delle operazioni di polizia, è stato tratto in arresto in flagranza di reato e trattenuto in caserma in attesa del giudizio direttissimo che si è concluso, a seguito di patteggiamento, con la condanna a 3 anni e 7 mesi di reclusione e la multa di 14.000 euro.

Necrologie