Cronaca

Arresto rapina a una prostituta

Il fatto è accaduto ieri sulla Novedratese.

Arresto rapina a una prostituta
Cronaca Canturino, 22 Novembre 2017 ore 12:15

Arresto rapina compiuta ieri sulla Novedratese.

In manette un cittadino albanese

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù, durante la serata di ieri, hanno arrestato in flagranza, per il reato di rapina, B.E., albanese residente nel Milanese, classe 1989, incensurato. Il soggetto si è reso autore di una rapina in danno di una donna dedita alla prostituzione nel territorio di Mariano Comense, sull’S.P. 32 “Novedratese”, minacciandola con un coltello e costringendola a consegnare la borsetta. Un telefono cellulare Samsung G7, documenti ed effetti personali. Il rapinatore è poi fuggito via a bordo della propria autovettura. Nella circostanza, la vittima ha riportato una lieve ferita da taglio al palmo della mano.

Fermato nel giro di pochi minuti

Il dispositivo di contrasto è stato efficacemente reso attuativo, consentendo nel giro di pochissimo di reprimere la condotta delittuosa. La vittima ha chiamato il numero d’emergenza 112 e sono così iniziate, in maniera serrata, indagini e ricerche. Il dispositivo anti-contrasto ha funzionato efficacemente e in maniera tempestiva. La sinergia tra la Centrale Operativa e le pattuglie, unita alla conoscenza profonda del territorio, ha infatti permesso di individuare l’autovettura in uso a B.E. che è stato bloccato e nella sua disponibilità è stata trovata la refurtiva. L’arrestato, il quale ha ammesso le sue responsabilità in ordine ai fatti, è stato portato presso il casa circondariale di Como.

Controlli serrati

A chiosa dell’operazione di servizio, si può a pieno titolo ritenere l’arresto in flagranza quale naturale conseguenza dell’attento e costante monitoraggio, condotto a 360 gradi, del fenomeno dello sfruttamento della prostituzione con tutte le sfaccettature che lo riguardano e lo contraddistinguono.

Seguici sui nostri canali
Necrologie