Cronaca
caos in ospedale

Assembramenti e attese al Sant'Anna per le vaccinazioni venerdì mattina

La situazione è rientrata in tarda mattinata. L'ospedale: "Ritardi all'avvio dei laboratori e arrivi con troppo anticipo".

Assembramenti e attese al Sant'Anna per le vaccinazioni venerdì mattina
Cronaca Como città, 26 Marzo 2021 ore 13:24

Mattinata di passione oggi, venerdì 26 marzo 2021, per le persone che si sono recate, come previsto dalla loro prenotazione, all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia per effettuare la vaccinazione contro il Covid-19.

Assembramenti e attese al Sant'Anna per le vaccinazioni questa mattina

Fin dalle prime ore della mattina infatti hanno cominciato a crearsi code e assembramenti in atrio e nelle sale d’attesa per un numero eccessivo di persone presenti nella struttura gestita da Asst Lariana. Con il passare del tempo si è accumulato il ritardo nelle somministrazioni e quindi anche le persone in attesa di sottoporsi all’inoculazione. Malgrado tutti abbiano cercato di mantenere le distanze, oggettivamente erano troppe le persone nella struttura ospedaliera che hanno dovuto attendere per lungo tempo il proprio turno. A fronte di diverse segnalazioni su quanto stava accadendo al presidio di San Fermo, per il momento unico punto di riferimento per lo smistamento e l’organizzazione della campagna vaccinale, abbiamo chiesto spiegazioni ad Asst Lariana che ci ha comunicato  il rientro dell'emergenza in tarda mattinata.

"Ci sono state delle concause per quanto accaduto - spiegano da Asst Lariana - in primo luogo c’è stato, per via di un disguido tecnico, un ritardo all’avvio dei laboratori alla mattina quindi, per ovviare al problema, ne sono stati aperti di più rispetto al previsto per far defluire la coda e accelerare i tempi. In secondo luogo però purtroppo molte persone si sono presentate, con un accompagnatore, con troppo anticipo. Inoltre c’è chi si è presentato al proprio appuntamento con moglie o marito per effettuare la somministrazione insieme, malgrado il coniuge avesse appuntamento un altro giorno".

Asst Lariana, scusandosi ovviamente per i disagi di questa mattina chiede collaborazione. "Chiediamo a chi deve essere vaccinato di non presentarsi con oltre 15 minuti di anticipo rispetto all’orario del proprio appuntamento con l’obiettivo di evitare assembramenti - concludono da Asst Lariana - ma anche di attenersi al proprio appuntamento perché in sede vaccinale non è possibile spostarlo per alcuna ragione in quanto non è tecnicamente possibile farlo".

Necrologie