Cronaca
Nel Luganese

Assembrati senza mascherina picchiano un passante in Svizzera. Presente anche un 14enne italiano

L'episodio è avvenuto il 12 dicembre.

Assembrati senza mascherina picchiano un passante in Svizzera. Presente anche un 14enne italiano
Cronaca Como città, 03 Febbraio 2021 ore 16:03

Il 12 dicembre, poco dopo le 21, a Viganello, in Svizzera, è stato segnalato un assembramento di persone senza mascherina. Lì è poi nato un alterco con un passante 49enne, cittadino svizzero domiciliato nel Luganese, che è stato colpito prima al volto con una testata e poi al capo con oggetto da uno dei partecipanti, riportando lesioni non gravi.

Assembrati senza mascherina picchiano un passante in Svizzera

Dai successivi accertamenti coordinati dalla Polizia cantonale con il supporto tecnico della Polizia della città di Lugano è emerso che alcuni partecipanti all'assembramento imbracciavano anche delle armi ed hanno girato un video per i social media. L'articolata attività investigativa ha permesso ora di identificare e fermare i principali partecipanti ai fatti. Si tratta di un 14enne italiano del Bellinzonese, di un 18enne svizzero del Mendrisiotto, di due 19enni svizzeri domiciliati nel Luganese e nel Mendrisiotto, di un 20enne svizzero residente nel Luganese, di un 21enne italiano residente nel Mendrisiotto, di tre 23enni (due svizzeri e un italiano) residenti nel Locarnese rispettivamente nel Bellinzonese. Nell'ambito delle contestuali perquisizioni, al domicilio di uno dei fermati sono anche stati trovati due fucili e due pistole softair.

Le ipotesi di reato sono quelle di contravvenzione all'Ordinanza sui provvedimenti per combattere il coronavirus, infrazione alla Legge federale sulle armi e contravvenzione Legge federale sugli stupefacenti. Il primo 19enne deve anche rispondere di vie di fatto e lesioni semplici. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni e dalla Magistratura dei minorenni. Non verranno rilasciate ulteriori informazioni.

Necrologie