Menu
Cerca
Il punto della situazione

Ats Insubria: "Dati confortanti e in calo. Sull'hub di Mariano...". Annunciata un'iniziativa sugli over 60 non vaccinati

"Anche a scuola c'è un'evidente riduzione sia dei casi, sia delle quarantene"

Ats Insubria: "Dati confortanti e in calo. Sull'hub di Mariano...". Annunciata un'iniziativa sugli over 60 non vaccinati
Cronaca Como città, 27 Maggio 2021 ore 13:38

"I dati sono confortanti, siamo scesi sotto i mille nuovi contagi settimanali. La discesa sta aumetando come trend, ci auguriamo di tornare come lo scorso anno a giugno. C'è stato un rieve rialzo dell'indice Rt, ma sta arrivando a livelli di sicurezza. Anche a scuola c'è un'evidente riduzione sia dei casi, sia delle quarantene. Como va decisamente meglio nella discesa dei nuovi contagi, ma anche Varese sta iniziando la sua discesa". Sono parole di fiducia quelle del direttore sanitario di Ats Insubria, Giuseppe Catanoso in occasione della conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza sanitaria nei territori di Varese e Como.

Ats Insubria: "Dati confortanti e in calo"

La dottoressa Elena Tettamanzi, responsabile Epidemiologia e Medicina Ambientale, Flussi Informativi, ha parlato invece della conclusione della prima tornata di tamponamenti salivari, in una scuola di Como e in una di Varese.

"Abbiamo già concordato con le scuole di fare una seconda tranche, forse una terza con l'infanzia. La totalità dei tamponamenti ha dato esito negativo. Solo 35 persone non hanno dato il conenso, tra questi c'erano anche alcuni assenti. In generale c'è stata una buona risposta da scuole e dirigenti scolastici. Con le tre classi dell'infanzia abbiamo utilizzato i tamponi salivari lecca-lecca, lo stesso anche in 1^, 2^ e 3^ elementare. In 4^ e 5^ abbiamo invece usato il metodo dalla cannuccia. In entrambi i casi non abbiamo riscontrato problemi. Le maestre questa volta hanno assistito alla spiegazione e la prova di esecuzione, dalla prossima proveremo a rimanere in disparte e far gestire tutto alla maestra o a chi la scuola individuerà. Da settembre si potrebbe pensare di applicare questo sistema nelle scuole come l'autosomministrazione da parte di bambini e ragazzi".

"Tra Como e Varese 46mila prenotati nella fascia dei 30 anni"

La dottoressa Ester Poncato, Responsabile Programmazione Campagna Vaccinale, ha fatto il punto per quanto riguarda le vaccinazioni. "Stanno andando bene, tutti i nostri hub hanno allocazioni e prenotazioni piene quasi fino alla fine di giugno. Abbiamo aperte le agende fino al 4 luglio. Da ieri sera c'è stato il via alla prenotazione dai 30 ai 39 anni. Tra Como e Varese ci sono già stati 46mila prenotati".

Over 60 non vaccinati libero accesso in due week end per i Comuni sotti i 3mila abitanti

Annunciata anche una nuova iniziativa nei fine settimana del 5 e 6, 12 e 13 giugno per aumentare la percentuale della copertura dei cittadini over 60.

"In accordo con l'unità di Welfare, Varese, Como, Bergamo partiranno per primi. Regione ha preso in considerazione quei Comuni sotto i 3mila abitanti con percentuale di over 60 non vaccinati superiore alla media regionale e hanno proposto di organizzare dei week end di giugno a libero accesso. Per noi ci saranno 50 Comuni nella provincia di Varese e 28 nella provincia di Como. Abbiamo fatto un Consiglio di rappresentanza dei sindaci, oggi incontreremo sindaci di questi paesi. Si parla di un totale di circa 4mila cittadini su Varese e 2mila su Como".

In provincia di Como l'appuntamento sarà il 5 e il 6 giugno all'ospedale di Menaggio che sarà aperto dalle 9 alle 15. Nel fine settimana del 12-13 giugno a Lariofiere.

2 foto Sfoglia la gallery

Per quanto riguarda invece gli over 80: "Siamo arrivati all'88% di copertura vaccinale e stanno continuando a prenotarsi. Alcuni si sono covinti, altri guariscono da malattie o dallo stesso Covid.  Abbiamo iniziato ad eseguire anche le seconde dosi a domicilio. Siamo arrivati a 16mila 744 vaccinati a domicilio, pensiamo di finire con metà giugno".

Hub vaccinale a Mariano

Sull'hub vaccinale di Mariano, inaugurato il 5 maggio 2021 e non ancora aperto:

"Stiamo lavorando in queste ore per l'apertura, abbiamo avuto una call con regione. Pensiamo, non è sicuro, di aprire dal 3 giugno. C'è sempre il solito problema della disponibilità dei vaccini. Da come ci siamo parlati con l'unità di crisi, dovrebbe partire dal 3 giugno con 3 linee. Non abbiamo però ancora avuto risposta da Poste che deve aprire le linee. A breve comunque si aprirà".

 

 

 

 

Necrologie