Menu
Cerca

Atti vandalici al cimitero monumentale. Il Codacons: "Vogliamo la videosorveglianza"

Il Codacons denuncia atti vandalici al cimitero monumentale a Como. La richiesta al Comune è di installare la videosorveglianza.

Atti vandalici al cimitero monumentale. Il Codacons: "Vogliamo la videosorveglianza"
Cronaca 18 Luglio 2017 ore 15:13

Atti vandalici al cimitero monumentale a Como domenica sera intorno alle ore 23.00. Ad accorgersene è stato un cittadino di passaggio che ha notato che qualcuno stava buttando fuori dal cimitero degli innaffiatoi. Immediata la chiamata alle forze dell'ordine che però, una volta arrivate, non hanno trovato nessuno all'interno del camposanto.

Quello che hanno visto però sono stati i vandalismi lasciati. In particolare hanno subito danni alcune lapidi vicine al cancello d’ingresso, sulla sinistra. La mattina successiva, poi, erano ben visibili tre lampade distrutte, su altrettante tombe, con pezzi di vetro finiti sul vialetto. Sembra che le persone entrate al cimitero monumentale abbiano persino organizzato una partita a calcio, spostando alcuni vasi dalle lapidi e utilizzandoli per delimitare la porta dell’improvvisato campo di gioco. Inoltre sarebbero state abbandonate bottiglie e lattine di birra.

Atti vandalici al cimitero monumentale: la richiesta del Codacons

Se immediatamente gli addetti del Comune hanno rimesso in ordine vasi e annaffiatoi e cercato di eliminare i segni più evidenti dei vandalismi, il Codacons vuole assicurarsi che vicende di questo genere non accadano più. Come fa sapere in una nota l'associazione dei consumatori è intenzionata a inviare "una lettera all'assessore competente per proporre un sistema di videosorveglianza". Uomo che, a partire dal primo Consiglio comunale di ieri sera, è Francesco Pettignano.

Necrologie