Cronaca
tavernerio

Autismo, Villa Santa Maria protagonista negli Stati Uniti al congresso INSAR

La Fondazione VSM ha partecipato all’evento internazionale con tre lavori, confermandosi tra le realtà italiane più attive nell’ambito dei Disturbi dello spettro autistico

Autismo, Villa Santa Maria protagonista negli Stati Uniti al congresso INSAR
Cronaca Erba, 22 Maggio 2022 ore 10:58
Villa Santa Maria si conferma protagonista a livello internazionale nella ricerca scientifica sui Disturbi dello spettro autistico.
Fondazione VSM di Villa Santa Maria, che opera per sostenere le attività di ricerca del Centro Multiservizi di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza con sede in Tavernerio, ha partecipato da protagonista all’edizione 2022 dell’INSAR, il più importante appuntamento a livello mondiale nell’ambito dell’autismo, che si è svolto dall’11 al 14 maggio ad Austin, in Texas.
Il Centro ha dato il proprio contributo alla ricerca in questo contesto ad altissima complessità con tre abstract volti ad approfondire e illustrare esperienze che riguardano diverse sfere di interesse.

Autismo, Villa Santa Maria protagonista negli Stati Uniti al congresso INSAR

Il primo lavoro ha messo a fuoco il progetto di Smart School avviato durante il lockdown del 2020 da Villa Santa Maria in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Tavernerio. L’esperienza pilota realizzata dall’Ente aveva dimostrato che l’e-learning può rappresentare uno strumento utile ed efficace anche quando i destinatari delle lezioni a distanza sono bambini con Disturbo dello spettro autistico o affetti da patologie neuropsichiatriche. Quel modello, che può tranquillamente essere adattato ed esportato per altre realtà simili, è stato ora condiviso con le migliaia di ricercatori e specialisti di tutto il mondo che hanno partecipato all’INSAR 2022.
“Il fatto di essere riusciti a presentare 3 lavori all’INSAR anche dopo quest’ultimo anno reso particolarmente complicato dalla pandemia è motivo di grande soddisfazione”, commenta il professor Enzo Grossi, Direttore scientifico della Fondazione VSM (in foto). “Negli ultimi 9 anni siamo sempre stati presenti con dei nostri lavori a questo importantissimo appuntamento internazionale, presentando complessivamente 47 abstract che, oltre a valorizzare l’attività di cura e assistenza che svolgiamo a Villa Santa Maria, hanno contribuito ad aumentare e condividere la conoscenza in un ambito ad altissima complessità”. 
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie