il calciatore

Borini e il sogno maturità: “Le sto provando tutte ma non mi fanno sostenere l’esame”

Problemi a far coincidere i calendari scolastici e calcistici.

Borini e il sogno maturità: “Le sto provando tutte ma non mi fanno sostenere l’esame”
Canturino, 05 Agosto 2020 ore 17:16

Aver studiato e non poter sostenere l’esame. Cosa c’è di peggio? E’ quello che sta vivendo Fabio Borini, oggi attaccante del Verona, prima Milan, Liverpool, Parma e Roma. Per il calcio, Borini ha lasciato tutto, scuola compresa. Oggi però sa che il pallone non sarà per sempre e quando la sua carriera da calciatore finirà vuole avere un secondo percorso da seguire.

Borini e il sogno maturità: “Le sto provando tutte ma non mi fanno sostenere l’esame”

Per questo motivo nell’ultimo anno, soprattutto nei mesi del Covid, ha studiato tanto per prendere la maturità da Geometra. “Voglio il diploma perché quando smetterò di giocare sogno di iscrivermi all’Università, ad Architettura: la mia idea è progettare centri di allenamento per il calcio che siano funzionali a staff, giocatori e società” ha raccontato al Corriere della Sera che l’ha intervistato.

Il problema non è la paura di non riuscire ad essere promosso bensì riuscire a sostenere l’esame di maturità. “Io le sto provando tutte per prendere un diploma – ha raccontato il calciatore – Ho studiato con impegno, ma non mi fanno sostenere l’esame, rischio di buttare un anno. Prima il Covid, poi il campionato ogni tre giorni e ora la scuola chiusa per ferie”.

Borini, che svolgerà l’esame da privatista, viene assegnato all’Istituto Sant’Elia di Cantù. Le prove preliminari avrebbero dovuto essere svolte a maggio ma il Covid non lo ha permesso. Secondo l’ordinanza ministeriale 41 del 27/6 gli esami preliminari e la maturità dovrebbero svolgersi intorno al 20 agosto ma i professori in quel periodo sono tutti in ferie. Così tutto viene anticipato a luglio ma Borini è in pieno campionato (slittato causa Covid appunto) e il Verona certifica che non può assentarsi dal luogo di lavoro.

E’ disposto a fare di tutto pur di conquistare il suo obiettivo, anche perché rischia di perdere un anno di studio. Il Pascoli sarebbe anche disposto a esaminarlo, visto che da loro ha già passato terzo e quarto anno ma l’ufficio scolastico territoriale sostiene che i calendari degli esami sono organizzati dai vari istituti. Quindi? Come la risolviamo?

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia