Cronaca

Licenza sospesa a un locale di Cantù

Trovato anche un lavoratore irregolare.

Licenza sospesa a un locale di Cantù
Cronaca Canturino, 06 Luglio 2018 ore 14:00

Nella serata di ieri, giovedì 5 luglio, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Cantù e gli agenti della Polizia Locale di Cantù hanno eseguito la notifica di un provvedimento di sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande a carico del titolare del locale pubblico Enjoy di via Rebecchino.

Licenza sospesa a un locale di Cantù

 I militari e gli agenti della Polizia locale stanno svolgendo costanti attività di monitoraggio su tutti quegli esercizi pubblici frequentati da persone pregiudicate o con precedenti di polizia e nei quali si sono verificate risse (per lo più tra persone sudamericane) e problemi per l’ordine e sicurezza pubblica. Ad esempio la rissa avvenuta il 10 novembre alle 22, all’interno del locale e sedata dall’intervento dei Carabinieri di Cantù, oppure alle ripetute risse, tra luglio 2017 e giugno 2018 nelle vicinanze del locale e provocate da persone che abitualmente lo frequentavano. Nel dicembre dello scorso anno, i militari dell’Arma hanno arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale un cittadino sudamericano che aveva aggredito una pattuglia proprio nei pressi dell’esercizio pubblico Enjoy. Oppure, ancora, la mancata osservanza del divieto di vendita e somministrazione di bevande in contenitori di vetro dal 1 giugno al 30 settembre 2017 con conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria da parte della Polizia Locale di Cantù.

Trovato anche un lavoratore irregolare

O ancora la mancanza di requisiti igienico-sanitari riscontrata a seguito di un controllo fatto il 18 giugno dai Carabinieri di Cantù unitamente al Nucleo Ispettorato del Lavoro e al Nucleo Antisofistificazioni e Sanità. Da ultimo il controllo effettuato dalla Questura di Como nei giorni scorsi nel corso del quale è stato trovato nel locale un dipendente irregolare. Da qui la chiusura dell’esercizio pubblico per 15 giorni a decorrere da ieri, giorno di notifica del provvedimento di sospensione e chiusura che, in sintesi, è finalizzato a fornire una sempre maggior sicurezza alla cittadinanza.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Necrologie