Regione Lombardia

Caos vaccini in provincia di Como: "Inaccettabile"

Ieri sarebbe dovuta riprendere a pieno ritmo la campagna vaccinale degli insegnanti.

Caos vaccini in provincia di Como: "Inaccettabile"
Cronaca 21 Marzo 2021 ore 11:27

"Nella giornata di sabato, l'Asst Lariana aveva previsto 700 iniezioni per recuperare il tempo perso ma a causa di un errore di convocazione da parte del sistema di invio di sms da parte di Aria – la società controllata da Regione Lombardia che si occupa della gestione delle prenotazioni – si sono presentate all'appuntamento soltanto 16 persone.

"Un errore inaccettabile"

"Questo ennesimo grave errore da parte dei vertici di Regione Lombardia è inaccettabile. Ancora una volta i proclami sono rimasti tali e le vaccinazioni procedono a rilento a differenza delle altre zone d'Italia. Il malfunzionamento del sistema ha creato ritardi e disagi ai lombardi che si sono messi in fila con pazienza per ricevere la dose vaccinale. Se questi problemi si verificano ora, non oso immaginare cosa accadrà quando partirà la campagna vaccinale di massa”, commenta Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle.

Secondo Erba la responsabilità è di Regione Lombardia

"A poco servono le lamentele dell'assessore Letizia Moratti sull'inadeguatezza di Aria perché questa società è gestita proprio da Regione Lombardia. Troppo facile scaricare il barile e trovare un capro espiatorio per nascondere le proprie mancanze. Ormai è palese che le responsabilità di questa continua debacle è esclusivamente di Regione Lombardia”, aggiunge il consigliere pentastellato.

Si chiede un incontro con Aria

“Dopo il cambio di Governo a Roma e la sostituzione di Giulio Gallera, ormai la Giunta lombarda non può accampare più scuse. Chiederemo un'audizione urgente ad Aria affinché venga a riferire in commissione Sanità per spiegare le ragioni di questi errori e cosa intende fare per risolvere queste continue situazioni incresciose”, conclude Raffaele Erba.

 

Necrologie