Cronaca
Cantù

Norme anti-Covid: sanzionati quattro esercenti di Cantù

Nel fine settimane i Carabinieri di Cantù hanno multato quattro persone per uno spostamento non comprovato da reali motivi di necessità e quattro attività cittadine per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Norme anti-Covid: sanzionati quattro esercenti di Cantù
Cronaca Canturino, 15 Marzo 2021 ore 13:04

Sanzionati quattro esercenti per la violazione delle norme anti-Covid. Nel fine settimane i Carabinieri di Cantù hanno multato quattro persone per uno spostamento non comprovato da reali motivi di necessità e quattro attività cittadine per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Coronavirus, multate quattro persone e sanzioni a quattro esercenti

Nell’ambito delle quotidiane attività di prevenzione e contrasto condotte dai militari della del Nucleo Radiomobile e della Stazione Carabinieri di Cantù, unitamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Como, finalizzate al contrasto delle fenomenologie anti-contagio da Covid-19 nell’ambito del concentrico di Cantù, i militari dell’Arma, nel corso del fine settimana, sanzionato 4 persone che non avevano rispettato le prescrizioni in termini di spostamento riguardo luoghi e orari “coprifuoco” e quattro esercenti pubblici (con chiusura provvisoria di 2 giorni per 2 di questi).

Sanzionati quattro esercenti per la violazione delle norme anti-Covid

I quattro esercenti (tutti di Cantù: 1 pizzeria kebab, 2 bar ed 1 parrucchiere) si sono resi responsabili delle violazioni in materia di contenimento dai rischi sanitari derivanti dalla diffusione del virus Covid-19. Nello specifico, a vario titolo, non sono state osservate le seguenti prescrizioni: non è stata apposta idonea cartellonistica all’esterno e all’interno dei locali; non è stata rilevata la temperatura del personale impiegato non essendo presente il termometro; non è stata effettuata adeguata formazione e informazione sui rischi anti-contagio e comportamenti da mantenere al personale impiegato; non è stato contingentato l’accesso ai servizi igienici; non è stato apposto il cartello che indica il numero massimo di persone all’interno; è stata riscontrata la presenza davanti il banco mescita di tre persone contemporaneamente creando assembramento.

Oltre ai giorni di chiusura, sono stati sanzionati anche per un totale complessivo di circa 30 mila euro. Il titolare del negozio da parrucchiere, inoltre, è stato deferito penalmente per aver omesso di effettuare l’aggiornamento del documento valutazione dei rischi; la nomina del medico competente; la valutazione dell’idoneità al lavoro (visita medica). Resta quindi sempre alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contenimento dai rischi sanitari derivanti dalla diffusione del virus Covid-19 nel comune di Cantù.

Necrologie