Cronaca
in edicola

Carenza di infermieri, il presidente Cremonesi: "Ne mancano circa 400, stiamo aumentando i posti in università"

Intervista al presidente dopo la sua rielezione alla guida dell'Ordine comasco.

Carenza di infermieri, il presidente Cremonesi: "Ne mancano circa 400, stiamo aumentando i posti in università"
Cronaca Como città, 06 Marzo 2021 ore 18:38

Alla fine di febbraio Dario Cremonesi, 39 anni, è stato riconfermato alla guida dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Como. Cremonesi ha affrontato da presidente dell’Ordine comasco l’anno più difficile da decenni per la sua categoria: gli infermieri infatti, costantemente ai fianco dei medici in corsia, sono stati la figura di riferimento per i pazienti ricoverati per Covid-19, soli, impauriti e lontani dalle proprie famiglie. E la lotta non è finita.

Carenza di infermieri, intervista al presidente dell'Ordine Dario Cremonesi

Parliamo di numeri. Vista la situazione attuale e il progetto dell’infermiere di comunità, quanti professioni del settore mancano?

"Attualmente la provincia di Como dispone di 3650 infermieri ma per poter dare assistenza adeguata e poter arrivare fin dentro le case delle persone servirebbero circa 400 professionisti in più".

Il problema è che, malgrado i concorsi, non ce ne sono.

"Sì, il problema è oggettivamente reperirli all’esito della formazione universitaria. Per questo motivo stiamo spingendo, come Ordine provinciale e regionale, su questa necessità: serve incrementare i posti in università. Lo stiamo facendo ma ovviamente i risultati si vedranno tra tre anni".

L’intervista integrale sul Giornale di Cantù, Erba e Olgiate da sabato 6 marzo 2021 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui  

Necrologie