in vista di settembre

Cattedre vacanti in provincia di Como mancano più di 800 insegnanti

Un problema che si somma alle difficoltà portate dal Covid-19.

Cattedre vacanti in provincia di Como mancano più di 800 insegnanti
Canturino, 18 Luglio 2020 ore 15:07

Cattedre vacanti. Il quadro delineato dai prospetti pubblicati dall’Ufficio scolastico provinciale di Como non è certamente edificante in vista di settembre.

Cattedre vacanti in provincia di Como mancano più di 800 insegnanti

Alla fine del mese di giugno, infatti, sono stati pubblicati sul sito i prospetti delle disponibilità delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie (di primo e secondo grado) della provincia di Como. Leggendo i dati dalla prospettiva opposta si può dunque dedurre quante sono le cattedre ancora «vacanti» nella nostra provincia. E la situazione, appunto, è tutt’altro che rosea. Le scuole dell’infanzia sono ancora alla ricerca di 71 insegnanti, quelle primarie di 404 maestri, le scuole secondarie di primo grado contano 226 cattedre ancora da assegnare, mentre alle superiori sono 80 i posti ancora vuoti. L’elenco delle cattedre vacanti, scuola per scuola, è sui nostri settimanali: Giornale di Cantù, Giornale di Olgiate e Giornale di Erba.

“Situazione drammatica”

“La situazione nelle scuole? Drammatica”. Più esplicito di così non avrebbe potuto essere, analizzando il problema delle cattedre vacanti: Albino Gentile, segretario generale Scuola Cisl dei Laghi. “Già in condizioni normali la situazione è tragica – entra nel merito – Adesso, con tutti i protocolli di sicurezza che dovranno essere applicati nelle scuole, col rischio di sdoppiamento delle classi e l’eventuale necessità di un maggior numero di insegnanti, è ancora peggio”, ha spiegato.

Tutti i dettagli sui nostri settimanali da sabato 18 luglio 2020 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia