aggressione a como

Compra un panino a un senzatetto: lui la segue e la violenta. Salvata dalla chiamata al 112 di un passante

E' successo nella serata di ieri, 30 ottobre, intorno alle 21.

Compra un panino a un senzatetto: lui la segue e la violenta. Salvata dalla chiamata al 112 di un passante
Como città, 31 Ottobre 2020 ore 14:47

Compra un panino a un senzatetto: lui la segue e la violenta. Salvata dalla chiamata al 112 di un passante.

Compra un panino a un senzatetto: lui la segue e la violenta

Attimi di pure terrore quelli vissuti ieri sera, venerdì 30 ottobre 2020, intorno alle 21 da una donna di 47 anni che ha subito un’aggressione sessuale in viale Aldo Moro, nei pressi del parcheggio Ippocastano.

La donna era da poco uscita dal Carrefour di viale Giulio Cesare dove era andata a fare la spesa. Come spesso accade, fuori dal supermercato c’era uno straniero senza fissa dimora che chiedeva cibo. Così la donna ha comprato un panino per lui e glielo ha consegnato all’uscita. Poi si è avviata verso casa. Ad un certo punto però ha capito che proprio quell’uomo la stava seguendo. Dopo averla raggiunta l’ha buttata scontro il muro e, tenendola ferma, l’ha aggredita sessualmente.

Fortunatamente e tempestivamente un cittadino si è accorto di quanto stava accadendo e ha chiamato immediatamente il 112. Sul posto è rapidamente intervenuta una Volante della Questura di Como e ha individuato l’aggressore, che indossava una felpa con cappuccio scuro. Rapidamente gli agenti hanno bloccato l’aggressore e notato la donna visibilmente agitata e impaurita.

L’uomo è stato portato in Questura ed identificato come A.D., nigeriano di 31 anni, in Italia senza fissa dimora e sprovvisto di documenti, con precedenti di polizia e giudiziari per percosse e violazione della normativa in materia di immigrazione. E’ irregolare sul Territorio Nazionale, ex richiedente asilo con permesso di soggiorno scaduto nel 2016 e mai più rinnovato e successivamente inottemperante a quattro ordini di espulsione. Stante la flagranza di reato l’uomo è stato arrestato per violenza sessuale e portato presso la Casa Circondariale del Bassone.

La donna invece è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale Sant’Anna con codice Giallo, dove è stata sottoposta alle cure del caso per la subita violenza con prognosi di 15 giorni.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia