il contagio

Coronavirus: 5 casi a Lomazzo e Casnate, 4 Grandate, 41 a Cantù e l’età media si abbassa drasticamente

L'appello dei primi cittadini al senso di responsabilità delle famiglie e dei ragazzi.

Coronavirus: 5 casi a Lomazzo e Casnate, 4  Grandate, 41 a Cantù e l’età media si abbassa drasticamente
Canturino, 17 Ottobre 2020 ore 09:29

Coronavirus: 5 casi a Lomazzo e a Casnate e l’età media si abbassa drasticamente.

Coronavirus in provincia di Como: l’età media si abbassa drasticamente

Nessuno ha voglia di tornare a fare la conta dei contagiati. Men che meno noi. Eppure i dati degli ultimi giorni ci riportano subito ai giorni di marzo e aprire. In provincia di Como ieri, 16 ottobre 2020, sono stati registrati solo nel comasco 190 nuovi positivi a fronte di 2419 casi in tutta la Lombardia.

I sindaci dei Comuni del territorio quindi stanno rialzando la guardia e tornano ad aggiornare sulle situazioni di positività caso per caso per riportare i cittadini al senso di responsabilità. Soprattutto tra le famiglie perché il dato differente rispetto a questa primavera è che l’età dei contagiati si è drasticamente abbassata e molto spesso si tratta di minorenni.

Nella giornata di ieri ad esempio il sindaco di Casnate con Bernate Anna Seregni aveva segnalato il quarto caso registrato sul territorio. Come gli altri tre è un adolescente. Questa mattina, sabato 17 ottobre 2020, un nuovo aggiornamento: è stato registrato un quinto caso, un anziano, che si trova in isolamento domiciliare. “Mi rivolgo soprattutto ai giovani invitandoli alla massima attenzione ed al rispetto delle regole – commentato il sindaco Seregni – Se per loro l’infezione da Coronavirus spesso si risolve in modo non complesso, per le persone più anziane o con un quadro clinico problematico, il contagio può comportare conseguenze ben più gravi”.

Dello stesso avviso il primo cittadino di Lomazzo, Giovanni Rusconi, che a differenza di Seregni (neoeletta) ha affrontato anche la prima ondata. In paese sono stati registrati 5 nuovi positivi, di cui 2 minorenni. “Vi è una cosa particolare da dire di questa seconda ondata – ha spiegato il sindaco – che l’età media si è drasticamente abbassata. A Lomazzo, su cinque casi, ben due sono minorenni. Quindi è necessario porre attenzione al comportamento dei minorenni”. QUI L’INTERVENTO COMPLETO DEL SINDACO

Interviene oggi per un aggiornamento anche il sindaco di Grandate, Alberto Peverelli: “Purtroppo non siamo stati capaci di evitare la seconda ondata della pandemia. Anche Grandate, purtroppo, è ancora coinvolta. Questi sono i numeri: 4 persone positive al Covid-19
7 persone in isolamento fiduciario presso la propria abitazione e 1 classe dei nostri istituti scolastici in didattica digitale integrata. Il nostro comportamento continua ad essere fondamentale per contenere il contagio, per salvaguardare la nostra salute e soprattutto delle persone fragili con le quali entriamo in contatto. Tutti conosciamo le norme da tenere. Vi esorto a continuare a praticarle e a intensificarle:
i comportamenti virtuosi ci permettono di star bene e di far star bene gli altri”.

Anche Cantù aggiorna sulla situazione del contagio e le notizie non sono buone. Il Comune infatti annuncia 41 nuovi positivi al virus e 148 persone in sorveglianza attiva. Purtroppo è stato registrato anche un decesso.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia