Cronaca
emergenza

Covid-19, aumentano i contagi nelle Rsa: ad Albese 108 casi, ma colpite anche Mariano, Bellagio e Arosio

La preoccupazione per gli anziani ricoverati nelle strutture è ora altissima.

Covid-19, aumentano i contagi nelle Rsa: ad Albese 108 casi, ma colpite anche Mariano, Bellagio e Arosio
Cronaca Erba, 14 Aprile 2020 ore 10:52

C'è sicuramente una fase due del contagio da Covid-19 in atto e purtroppo non è quella che speravamo. Negli ultimi giorni, dopo settimane di richieste dai sindacati e dai parenti dei degenti, sono iniziati i tamponi nelle Rsa anche del territorio comasco e purtroppo i risultati non sono positivi. In alcune strutture infatti i numeri sono molto alti.

LEGGI ANCHE --> Ca’ d’Industria: “3 casi di Covid, ora tamponi per gli ospiti”

Covid-19, si espandono i contagi nelle Rsa: a Porta Spinola 7 positivi

Tra le prime strutture in cui sono state riscontrate delle positività c'era Porta Spinola a Mariano Comense dove attualmente la situazione appare stabile.

Il presidente Alessandro Turati spiega: "Nel corso della scorsa settimana sono stati effettuati 68 tamponi nasofaringeo a ospiti e operatori. Tutti gli operatori sanitari e sociosanitari sono stati sottoposti a test Covid-19, così come dipendenti amministrativi e alcuni operatori addetti alle pulizie e manutenzione. Dei 42 tamponi eseguiti sugli operatori di cui abbiamo i risultati, 41 sono i negativi, 1 solo positivo ma si tratta di un operatore assente dalla Fondazione dal 2 marzo".

Il presidente prosegue: "Un primo gruppo di 16 ospiti, che hanno manifestato sintomi simil influenzali nelle scorse settimane e che dal 25 marzo  era stato messo in isolamento, è stato sottoposto a tampone: 7 sono positivi, 9 negativi".

Cattive notizie da Arosio: il virus nelle due Rsa del paese

Non sono positive le notizie che arrivano da Arosio in quanto il virus è entrato nelle case di riposo del paese. A darne notizia è il sindaco Alessandra Pozzoli.

"Con l’aggiornamento del 12 aprile 2020, Ats Insubria mi ha informata che sono 34 le persone di Arosio risultate positive al Covid-19. Rispetto all’ultimo aggiornamento pubblicato il numero è aumentato considerevolmente (erano 15, Ndr), perché Ats ha inserito nel database anche le positività degli ospiti della Rsa Fondazione Anna Borletti ed Rsa Istituto Galetti" ha spiegato il primo cittadino.

Albese: a Villa San Benedetto 108 casi, 7 a Ida Parravicini

I numeri crescono esponenzialmente anche nelle strutture per anziani di Albese con Cassano.

Il sindaco Carlo Ballabio ha spiegato: "Durante la settimana l'evoluzione sanitaria nel nostro paese ha portato ad un incremento delle persone contagiate. L'aumento di malati si concentra ancora una volta all'interno della Villa San Benedetto. Nel complesso i dati che Ats mi ha trasmesso oggi parlano di 108 casi. Rispetto al grande numero di persone purtroppo 6 sono decedute, 6 si stanno curando a domicilio, 3 sono ricoverate in strutture ospedaliere e 93 sono all'interno di Villa S. Benedetto".

Ma non solo. Anche in un'altra struttura del paese è entrato il virus: "Purtroppo anche all'interno della struttura Ida Parravicini di Persia la situazione è mutata. La direzione ieri ha informato i parenti dei degenti che tre dipendenti sono stati riscontrati positivi al Covid 19. Tutti sono in malattia e non sono presenti in struttura da 16, 9 e 6 giorni - spiega il primo cittadino - Purtroppo un'ora fa sono stato informato che anche tra i degenti vi sono 7 positivi".

"Per quanto concerne le altre due strutture, Villa Santa Chiara e Villa delle Infermiere, sono in costante contatto con le rispettive direzioni, e ad oggi non è pervenuta alcuna segnalazione di casi positivi" ha concluso Ballabio.

A Bellagio: 8 casi di positività

A Bellagio il virus ha fatto capolino nella Rsa Greco-De Vecchi dove sono 8 i casi di positività riscontrati fino ad ora. I decessi finora sono stati 2. (Qui l'ultimo aggiornamento prima delle festività).

A Canzo i casi sono 21

Un nuovo caso è stato segnalato da Ats al primo cittadini di Canzo, Giulio Nava. "Dai dati trasmessi ieri, 13 aprile, si registra un nuovo caso che va ad aggiungersi ai 20 già noti".

 

Necrologie