Cronaca
l'analisi

Covid, i casi diminuiscono in Ats Insubria: "Massima attenzione su scuole e Rsa"

Buona la situazione sia nelle scuole che nelle Rsa, malgrado alcune eccezioni.

Covid, i casi diminuiscono in Ats Insubria: "Massima attenzione su scuole e Rsa"
Cronaca Como città, 22 Gennaio 2021 ore 12:50

Buone notizie dal rapporto settimanale di Ats Insubria sull'andamento del contagio da coronavirus. Al momento infatti i nuovi positivi sono in diminuzione.

Covid, i casi diminuiscono in Ats Insubria

"Analizzando le settimane dal 26 dicembre, con 2291 positivi che poi sono cresciuti a 2673, poi ancora cresciuti ma sono tornati a scendere questa settimana - ha spiegato il direttore sanitario di Ats Insubria Giuseppe Catanoso - C'è una tendenza alla riduzione dei nuovi casi, temevo il rischio di aumento con l'apertura delle scuole ma per fortuna sembra che questo non stia avvenendo. Lo vediamo anche dalle fasce di contagio: la parte che riguarda i giovani non è ancora aumentata, nonostante ci sia stato segnalato un gran numero di alunni e insegnati posti in quarantena". Nella settimana dal 16 al 22 gennaio infatti i nuovi positivi in provincia di Como sono stati 1018 a fronte di circa 12mila tamponi effettuati.

Ad ogni modo l'attenzione sulle scuole, quelle ancora in presenza ovvero solo infanzia, primaria e prima media, è sempre alta. "Stiamo comparando i dati delle scuole di queste settimane con quelli di settembre per capire se stiamo andando bene o se dobbiamo correggere il tiro" ha aggiunto Catanoso.

4 foto Sfoglia la gallery

Attenzione alta anche sulle Rsa, soprattutto dopo il focolaio che si è acceso in una delle sedi della Ca' d'Industria a Como. Il direttore socio sanitario di Ats Ettore Presutto spiega: "Registriamo una costante riduzione su tutta Ats Insubria nelle Rsa, ma in ambito provincia di Como non mancano alti e bassi in alcune realtà. Tendenzialmente c'è riduzione dei contagi per ospiti e operatori, Ca' D'Industria ci ha comunicato casi in aumento, è un caso eccezionale, stiamo analizzando la situazione e intervenendo con gli strumenti che abbiamo a disposizione. Stiamo monitorando dalle Rsa anche le informazioni che riguardano modalità di gestione dei positivi, isolamento. Al momento sono poco più di 500 gli ospiti contagiati su tutta Ats, molto inferiore ai 1.000 registrati a dicembre".

Meno positive le notizie relative alle vaccinazioni. "Continuiamo a crescere, siamo quasi a 30mila vaccinazioni nelle 3 asst di nostra competenza - ha sottolineato Catanoso - C'è purtroppo qualche problema di approvvigionamento a livello nazionale e europeo. Speriamo di tornare a correre nelle prossime settimane ma soprattutto che arrivi l'ok di Ema al vaccino Astra Zeneca. Questo ci permetterebbe di partire con le vaccinazioni di massa".

Necrologie