lo sfogo

Covid sull’aereo, il caso di Alessio Butti: “Sono in quarantena o vittima di un sequestro?”

"Da venerdì sono recluso in casa poiché il ministero della Salute mi ha informato che sul mio volo di ritorno da Roma è stato identificato un caso di Covid".

Covid sull’aereo, il caso di Alessio Butti: “Sono in quarantena o vittima di un sequestro?”
Como città, 19 Ottobre 2020 ore 15:51

C’era un caso di Covid sull’aereo in cui viaggiava Alessio Butti, per questo l’onorevole è stato avvisato e preventivamente messo in quarantena. Nel suo racconto Butti sottolinea difficoltà nella gestione dell’accaduto. Poi attacca: “Sono in quarantena o vittima di un sequestro?”.

Covid sull’aereo, il caso di Alessio Butti

“Da venerdì sono recluso in casa poiché il ministero della Salute mi ha informato che sul mio volo di ritorno da Roma è stato identificato un caso di COVID conclamato “nei paraggi” del mio posto a sedere. Il funzionario era anche scocciato perché non avevo risposto alla loro mail inviatami qualche ora prima ad un indirizzo di posta elettronica NON ATTIVO da 10 anni! Porto pazienza per senso istituzionale. Ricordo al funzionario che nelle mille autocertificazioni che mi hanno fatto compilare ho sempre riportato non uno, bensì due indirizzi di posta attivi e che non capivo come potessero avere, loro, un account che nemmeno ricordavo di avere usato. Il ministero della Salute, attraverso l’ integerrimo funzionario, mi conferma che da quel momento mi sarei dovuto ritenere in quarantena in attesa di comunicazione della “medicina del territorio”( mascherina in casa, evitare contatti con moglie e bimbi, dormire in camera isolata, usare bagno dedicato, mangiare da solo etc etc etc.) e relativo tampone. (Che nel frattempo mi sono già fatto per i fatti miei, ovviamente negativo).
Stamattina apro la posta elettronica e trovo una mail dell’agenzia di viaggio (no, dico…dell’agenzia e NON del ministero) che mi chiede, mettendo il ministero in copia conoscenza, di NON considerare la comunicazione di alert ricevuta in quanto non risultavo nelle immediate vicinanze del “caso conclamato”. Vi pare possibile? Non è finita. Da stamattina presto cerco di capire se mi devo considerare in quarantena o vittima di un sequestro di persona…non trovo risposte. Sulla testa … te la tiro IMMUNI!”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia