Cronaca
l'appello

Da Capiago, il sindaco: "Non inveite contro i passanti, le segnalazioni vanno fatte alla Polizia locale"

"C'è chi è in possesso di un certificato medico che prescrive la necessità di portare a fare 2 passi dei bambini affetti da autismo", spiega il primo cittadino.

Da Capiago, il sindaco: "Non inveite contro i passanti, le segnalazioni vanno fatte alla Polizia locale"
Cronaca Como città, 15 Aprile 2020 ore 12:36

Non sono i cittadini a dover "riprendere" i passanti. Questo il messaggio del sindaco di Capiago, Emanuele Cappelletti che in un post pubblicato su Facebook esorta i concittadini a fare le opportune segnalazioni alla Polizia locale.

Da Capiago, il sindaco: "Non inveite contro i passanti"

"Invito tutti i Cittadini che riscontrano situazioni di dubbio rispetto delle disposizioni, ad informare la Polizia Locale che provvederà ad effettuare i dovuti controlli. In ogni caso EVITATE, di "riprendere" o peggio ancora "inveire" contro chi vedete in giro", ha scritto il primo cittadino.

"Passeggiate autorizzate per chi ha bambini affetti da autismo"

"Qualcuno di essi (ovviamente pochi, ma ci sono) potrebbe davvero avere motivi di "assoluta urgenza", o perchè sta andando in farmacia, oppure, come nel caso che mi è stato segnalato, poichè in possesso di un certificato medico che prescrive la necessità di portare a fare 2 passi dei bambini affetti da autismo. Quindi in tema di controlli e sanzioni, fate sempre riferimento, solo e soltanto, alle autorità titolate al rispetto dell'ordine pubblico".

Necrologie