Cronaca
i controlli

Autocertificazioni assurde "Mi serviva il rasoio", denunciato marianese

L'anziano è stato fermato dalla Polizia Locale di Meda: gli agenti sono rimasti sorpresi dalla giustificazione riportata sull'autocertificazione.

Autocertificazioni assurde "Mi serviva il rasoio", denunciato marianese
Cronaca Marianese, 20 Marzo 2020 ore 12:12

Nonostante l’emergenza Coronavirus e nonostante le continue raccomandazioni di stare a casa, c’è chi esce… per comprare il rasoio. Protagonista un 70enne marianese. Lo scrive Primamonza.it.

Da Mariano a Meda per comprare il rasoio

E’ quanto sostenuto, e di conseguenza riportato sull’autocertificazione da portare con sé per spiegare i motivi dell’uscita, da un 70enne di Mariano Comense, controllato nei giorni scorsi dalla Polizia Locale di Meda. Gli agenti lo hanno fermato, spiegandogli che, soprattutto per gli anziani, in questo periodo è raccomandato di stare nella propria abitazione. Ma quando hanno appreso il motivo per cui l’automobilista era uscito da casa e si era recato addirittura in un Comune diverso da quello di residenza sono rimasti sorpresi: “Devo acquistare il rasoio per farmi la barba”.

Denunciato un 70enne

Il 70enne è stato quindi denunciato ai sensi dell’articolo 650 del codice penale. L’autocertificazione, come prevede la procedura, verrà trasmessa in Procura.

Necrologie