Cronaca
La decisione

Danneggiata l’immagine della città: il Comune chiede i danni ai condannati per ‘Ndrangheta

Lo ha specificato l’assessore alla Sicurezza Maurizio Cattaneo.

Danneggiata l’immagine della città: il Comune chiede i danni ai condannati per ‘Ndrangheta
Cronaca Canturino, 26 Febbraio 2022 ore 09:56

Il Comune di Cantù chiederà i danni ai condannati per ‘Ndrangheta che hanno causato i fatti criminosi in piazza Garibaldi. Lo ha specificato l’assessore alla Sicurezza Maurizio Cattaneo, che ha chiarito anche l’iter seguito dall’Amministrazione comunale.

Danneggiata l’immagine della città: il Comune chiede i danni ai condannati per ‘Ndrangheta

"Occorre fare un passo indietro - ha precisato l’amministratore - Era, infatti, il dicembre del 2018 quando ricoprivo l’incarico di capogruppo in Consiglio comunale della Lega. In quella circostanza ho presentato una mozione per valutare la possibilità di un’azione per la richiesta di risarcimento danni ex art. 2043 del Codice Civile, riguardo ai fatti di piazza Garibaldi. La mozione è stata successivamente approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di Cantù. L’impegno era quello di aspettare le sentenze definitive a carico degli imputati, per poi costituirci e andare a chiedere il risarcimento danni nei confronti dei condannati". Qualche mese fa è quindi arrivata la sentenza della Corte di Cassazione. I fatti di violenza verificatisi in piazza Garibaldi tra il 2015 e il 2016, è stato detto in via definitiva dalla Corte confermando le sentenze di primo e secondo grado, sono riconducibili all’azione criminale della ‘Ndrangheta sul territorio canturino.

Tutti i dettagli sul Giornale di Cantù da sabato 26 febbraio 2022 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie