Cronaca
A Turate

Donna aggredita con un sasso da uomo insanguinato

Stava andando a lavorare quando all’improvviso è sbucato dal nulla un uomo senza maglia e con il viso insanguinato che reggeva tra le mani un grosso sasso, minacciando di tirarglielo addosso.

Donna aggredita con un sasso da uomo insanguinato
Cronaca Bassa Comasca, 14 Agosto 2021 ore 15:38

Turate, stava andando a lavorare quando all’improvviso è sbucato dal nulla un uomo senza maglia e con il viso insanguinato che reggeva tra le mani un grosso sasso, minacciando di tirarglielo addosso.

Turate, donna aggredita con un sasso da uomo insanguinato

Ha vissuto attimi di puro terrore la 50enne che all’alba di mercoledì, poco dopo le 5, si è ritrovata a fare i conti con un energumeno nel piazzale deserto, antistante il maxi complesso residenziale «Case Cristina» di via Varese, nella frazione Fagnana. Alla donna, che per fortuna aveva già trovato rifugio all’interno della sua automobile, l’uomo ha impedito di partire, scagliandosi contro il mezzo con il sasso in pugno. La 50enne è riuscita a lanciare l’allarme al 112, ma per fortuna è riuscita a liberarsi dalle sue grinfie prima dell’arrivo dei mezzi di soccorso. Un altro residente del complesso è infatti uscito in quel momento e l’uomo se l’è presa anche con lui, lanciandogli un sasso contro l’auto mentre tentava di fuggire. L’uomo che stava andando in escandescenze, probabilmente perché sotto effetto dell’abuso di alcol, è stato poi fermato da un conoscente che l’ha tranquillizzato in attesa dei soccorsi.

La donna è così potuta scappare senza conseguenze, eccetto l’enorme spavento. Da una prima ricostruzione, secondo anche quanto raccontato da altri residenti testimoni di quei concitati momenti, l’uomo era stato coinvolto in uno scontro con altri connazionali, a causa del quale si era procurato il sanguinamento in pieno volto. Sul posto erano già sopraggiunti un’ambulanza e una pattuglia dei Carabinieri, ma mai ci si sarebbe immaginati che, a distanza di breve tempo, l’uomo, che nel frattempo aveva fatto perdere le proprie tracce, sarebbe tornato nella piazza, aggredendo una residente. Torna quindi agli onori della cronaca il complesso «Case Cristina», tristemente noto per episodi di insicurezza e degrado. Ora potranno risultare utili le immagini riprese dalla nuova telecamera comunale che punta sulla piazza.

Necrologie