Cronaca
Risposta piccata

Edgardo Arosio (Fdi) risponde a Nicola Molteni

Dopo le dichiarazioni del sottosegretario al Ministro dell’interno.

Edgardo Arosio (Fdi) risponde  a Nicola Molteni
Cronaca Canturino, 29 Giugno 2022 ore 21:28

Botta e risposta tra Nicola Molteni ed Edgardo Arosio dopo l’uscita di Fratelli d’Italia dalla maggioranza. Il coordinatore cittadino si è rivolto al sottosegretario al Ministro dell’Interno, rispondendo alle sue critiche.

Edgardo Arosio (Fdi) risponde a Nicola Molteni

“1) L’accordo di ingresso in giunta risale ad oltre un anno fa ed è stato stipulato ai massimi livelli organizzativi di FdI e Lega.
2) Nonostante l’accordo di un assessorato a FDi fosse chiaro fin dall’inizio, proprio Molteni - con espedienti da prima repubblica – ha personalmente mai condiviso perché FdI restasse fuori dall’esecutivo.
3) È questa arroganza, che oggi a maggior ragione non ha senso visti i risultati elettorali della Lega, che ha determinato l’abbandono del partito da parte di esponenti storici e recenti canturini, ora di FdI.
4) A ottobre ci venne chiesto di pazientare fino a novembre per questioni “umanitarie” e noi non abbiamo fatto una piega. Sono passati otto mesi e ancora Nicola Molteni pensa di assumere atteggiamenti da satrapo feudatario canturino giocando con le parole?
5) FdI non vota con il Pd è la Lega che è al governo con il PD
6)Per quanto riguarda il gruppo canturino di Fratelli d’Italia ha sostenuto le seguenti iniziative con i consiglieri di opposizione quando si è trattato di affrontare temi nell'interesse della città: hub vaccinale cittadino, acquisizione del castello di Pietrasanta, smart parking eccessivamente oneroso per le casse comunali. Oltre a ciò ha votato con il resto del consiglio comunale contro ogni guerra, e nell’occasione ricordo a Molteni che parte dei dirigenti e consiglieri comunali cittadini della Lega canturina abbandonavano l’aula per evidente imbarazzo causa i rapporti politici precedentemente tenuti dal leader Salvini con Vladimir Putin
Auspicando toni più ragionevoli per il futuro ci dichiariamo unicamente disponibili a lavorare nell’interesse della città, dei canturini non accettando di subire prevaricazioni da parte di chi ritiene di avere il governo politico assoluto del territorio amministrato”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie