Menu
Cerca
Le premiazioni

Salvò una donna che stava per annegare nel lago, encomio per il carabiniere

Encomio anche per cinque militari che riuscirono a scovare i rapinatori del casinò di Campione.

Salvò una donna che stava per annegare nel lago, encomio per il carabiniere
Cronaca Lago, 05 Giugno 2021 ore 12:46

Oggi, 5 giugno 2021, cade il 207esimo annuale della Fondazione dell'Arma dei Carabinieri. Per l'occasione sono stati premiati i militari che, durante l'anno, si sono distinti per coraggio e dedizione alla causa.

Salvò una donna che stava per annegare nel lago, encomio per il carabiniere

L'appuntato Vincenzo Durante, addetto all’aliquota operativa del n.o.r. della Compagnia di Menaggio, ha ricevuto un encomio semplice del comandante della legione Carabinieri Lombardia. Di sequito la motivazione “addetto ad aliquota operativa di compagnia distaccata, evidenziando eccezionale coraggio ed esemplare altruismo, non esitava, libero dal servizio, a tuffarsi nelle acque del lago di como per soccorrere una donna che, ormai allo stremo delle forze, era in procinto di annegare. Raggiunta la malcapitata, in un punto caratterizzato da forti correnti, riusciva ad afferrarla e a trasportarla con estenuanti sforzi a riva, praticandole successivamente manovre di rianimazione che consentivano la ripresa della respirazione. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere". L'epsiodio era avvenuto a Gravedona ed Uniti il 30 giugno 2020.

Encomio semplice del comandante della legione carabinieri lombardia anche al tenente Colonello Natale Grasso, comandante del nucleo Carabinieri di Campione d’Italia; il maresciallo Mauro Salvadori, addetto al nucleo carabinieri di Campione d’Italia; - il maresciallo Filippo Bisignani, addetto al nucleo Carabinieri di Campione d’Italia; - il brigatiere Giulio Carlomagno, addetto al nucleo Carabinieri di Campione d’Italia; Americo De Pasquale, addetto al nucleo Carabinieri di Campione d’Italia. La motivazione è stata la seguente: “dimostrando elevata professionalità, impegno e intuito investigativo, partecipavano ad articolata attività d’indagine nei confronti di un gruppo criminale responsabile di una rapina in danno del locale casinò. L’operazione si concludeva traendo in arresto tre malviventi, poi condannati a pene esemplari, nonche’ deferendo in stato di liberta’ un ulteriore complice".

Necrologie