Cronaca
economia

Enerxenia, sportelli chiusi ma a disposizione sui canali digital: "Disponibili a rateizzazioni"

Sempre attivi per le urgenze i numeri verdi.

Enerxenia, sportelli chiusi ma a disposizione sui canali digital: "Disponibili a rateizzazioni"
Cronaca Como città, 16 Marzo 2020 ore 09:19

Informazioni di servizio per i clienti di Enerxenia, in provincia di Como. L'azienda ha infatti attuato alcuni provvedimenti per agevolare i propri utenti in questo momento difficile.

Enerxenia: tutti i provvedimenti dell'azienda

Acel Energie, società di vendita di energia elettrica e gas del gruppo Acsm Agam che opera anche attraverso i marchi commerciali Enerxenia (Como, Varese, Monza, Nord-Est) e Aevv Energie (Sondrio), sta attuando iniziative di carattere straordinario a tutela dei dipendenti e dei clienti in conseguenza dell’emergenza Coronavirus e delle relative misure adottate dal Governo, con indispensabile limitazione degli spostamenti e delle attività.

Sin dall’inizio dell’emergenza l’azienda ha sospeso sia l’invio dei solleciti sia l’interruzione delle forniture determinata da eventuali mancati pagamenti per giustificata motivazione.

In attesa di provvedimenti specifici del Governo, Acel Energia rassicura inoltre i clienti impossibilitati ad effettuare il pagamento attraverso i canali non digitali o che si trovino in condizioni di oggettive difficoltà, confermando la disponibilità a rateizzare e agevolare il versamento degli importi.

Al fine di tutelare la salute dei clienti e dei dipendenti gli sportelli territoriali resteranno chiusi. Si invitano pertanto i clienti a fare riferimento, solo in caso di pratiche urgenti e indifferibili, al servizio clienti tramite i numeri verdi 800.822.034 e 800.742.999

A valore di una policy green comunque orientata agli strumenti on line, l’azienda si impegna ad essere vicina alle esigenze della propria clientela garantendo il presidio dei canali digitali e a distanza quali siti web, email, numeri verde, canali social dei marchi Acel Energie, Enerxenia e Aevv Energie.

Le parole dell'amministratore delegato

“Vogliamo fare la nostra parte con senso di responsabilità nei confronti delle comunità locali di riferimento, sia rispetto alla necessità di spezzare la catena del contagio sia per supportare le famiglie e il sistema impresa in un momento estremamente delicato - ha spiegato Giovanni Perrone, amministratore delegato di Acel Energie -. In un momento come questo, in cui tutti siamo invitati a vivere di più le nostre case e molti sono anche costretti a sospendere la propria attività economica, sentiamo ancor di più la responsabilità di svolgere il nostro ruolo di utility del territorio, dimostrando concretamente la vicinanza ai nostri clienti. Andrà tutto bene”.

Necrologie