Menu
Cerca
Appello alla collaborazione

Turba: “Serve unità. L’hub a Villa Erba pronto nei primi giorni di aprile”. Fermi: “E’ la soluzione migliore e più funzionale dall’inizio”

Il sottosegretario con delega ai rapporti con il consiglio di Regione Lombardia prova a ristabilire la pace.

Turba: “Serve unità. L’hub a Villa Erba pronto nei primi giorni di aprile”. Fermi: “E’ la soluzione migliore e più funzionale dall’inizio”
Cronaca Como città, 24 Marzo 2021 ore 17:35

Dopo le polemiche provocate dall’uscita di Guido Bertolaso sull’hub vaccinale a Muggiò, prova a ristabilire la pace tra il Comune di Como e Regione, Fabrizio Turba, sottosegretario di Regione Lombardia.

Fabrizio Turba: “Serve unità. L’hub vaccinale a Villa Erba pronto nei primi giorni di aprile”

Di seguito le sue parole.

“Oggi è il momento dell’unità e della leale collaborazione istituzionale perchè abbiamo da sconfiggere l’unico grande nemico, il maledetto virus. Dopo un anno durissimo riusciamo a intravedere una luce in fondo al tunnel ma è proprio adesso che serve un ulteriore sacrificio da parte di tutti, perchè c’è l’assoluta necessità di vaccinare il più alto numero di persone nel minor tempo possibile. Proprio per questo è importante avere un hub immediatamente disponibile, come sarà quello di Villa Erba pronto molto probabilmente già dai primi giorni di aprile, così da poter mettere in sicurezza i cittadini Comaschi. In Regione Lombardia siamo concentrati per raggiungere questo importante obiettivo; con la stessa determinazione e impegno i nostri sindaci ogni giorno si stanno prodigando per sostenere i loro concittadini. Uniti sono sicuro che ce la faremo”.

La posizione di Alessandro Fermi

“Sono rimasto stupito dalle parole pronunciate questa mattina da Guido Bertolaso, che ritengo sbagliate nei toni e inopportune nella tempistica – è intervenuto il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi – Come tutti ben sanno, ho sempre sostenuto che la soluzione di realizzare il centro vaccinale comasco a Villa Erba fosse la soluzione migliore e più funzionale, non certo per la bellezza della location, ma per il fatto di non avere necessità di altri interventi se non quelli necessari all’allestimento delle linee vaccinali. Mi dispiace che tale decisione non abbia trovato subito attuazione, probabilmente anche per colpa di polemiche superficiali sollevate da alcuni rispetto a costi che erano ancora da approfondire e da discutere.

Ciò detto, credo che ai cittadini di queste polemiche interessi ben poco e che importi soltanto di essere vaccinati!
Dedichiamo pertanto le nostre energie a trovare soluzioni ai problemi: oggi, ad esempio, in collaborazione con il Presidente dell’ANCI Mauro Guerra e il Direttore Generale dell’ASST Lariana Fabio Banfi abbiamo studiato un sistema che possa consentire ai Sindaci di segnalare eventuali disservizi relativi al luogo indicato per la vaccinazione dei propri cittadini, per individuare così in modo tempestivo il centro vaccinale disponibile più vicino. Sono queste le cose concrete che interessano ai comaschi e ai cittadini lombardi, e sulle quali intendo continuare a impegnarmi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli