Indagini in corso

Gelosia, vendetta e la colluttazione: cosa sembra sia successo a Mozzate

Fermato poche ore dopo l'uomo che avrebbe inferto il colpo fatale a Borsani.

Gelosia, vendetta e la colluttazione: cosa sembra sia successo a Mozzate
Bassa Comasca, 07 Agosto 2020 ore 10:56

Inizia a delinearsi la dinamica di quanto successo ieri, giovedì 6 agosto, nel pomeriggio quando Lorenzo Borsani ha perso la vita a causa di una coltellata a Mozzate.

Mozzate, gelosia verso l’ex moglie e colluttazione

Sarebbe stato Borsani a portare  il coltello che poi l’ha ucciso. A poche ore dal fatto, i carabinieri della Stazione di Mozzate stanno cercando di ricostruire la dinamica degli eventi fatali di ieri pomeriggio. Già poche ore dopo il fatto i militari stavano parlando con Flavio Briancesco, 49enne di Mozzate, che avrebbe inferto il colpo fatale.

Colpo partito durante una colluttazione con Borsani che ieri si trovava in via Turati con l’intenzione di danneggiare l’auto di Briancesco, tagliandogli le gomme. Un atto di vendetta per averlo trovato a casa dell’ex moglie da cui si era separato da poco, dov’era impegnato in alcune manutenzioni. Briancesco, visto quello che stava per fare Borsani, lo avrebbe avvicinato per fermarlo. Da lì la concitata colluttazione fra i due, finita con un colpo mortale di coltello al torace di Borsani, che nonostante il trasporto in ospedale sarebbe morto poco dopo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia