Cronaca
Olgiate Comasco

Gemellaggio tra Olgiate Comasco e Liancourt: dal 1972 amicizia vera

Emozionante ricordo degli amici scomparsi negli ultimi anni e impegno a contribuire per un’Europa veramente unita.

Gemellaggio tra Olgiate Comasco e Liancourt: dal 1972 amicizia vera
Cronaca Olgiate, 01 Maggio 2023 ore 14:02

Gemellaggio tra le città di Olgiate Comasco e Liancourt: rinnovato il patto di amicizia siglato nel maggio del 1972.

Gemellaggio, edizione speciale

A causa della pandemia, lo scorso anno non fu possibile festeggiare l’anniversario del mezzo secolo di gemellaggio. Da venerdì 28 aprile a oggi, lunedì primo maggio, però, festa grande per i 50 anni + 1, come li ha definiti il sindaco Simone Moretti e il presidente dell’associazione Gemellaggio Liancourt, Gianluca Vittori. Giornate cariche di entusiasmo, a partire dall’accoglienza a 31 ospiti francesi.

Cerimonie, concerto, visita culturale, cena e ricevimento in Municipio

Proprio venerdì il primo, significativo momento, partecipando alla cerimonia di intitolazione della Casa anziani al compianto dottor Lanfranco Bianchi, il sindaco che nel 1972 firmò il patto di amicizia con Liancourt. Poi il Concerto di Primavera, dedicato dal Corpo musicale olgiatese  agli amici francesi. Sabato la visita culturale a Bergamo, ieri la cena in Pineta e nella tarda mattinata di oggi il ricevimento a Palazzo Volta e lo scambio dei doni: un cesto di prodotti della bottega equosolidale Koinè donato a Liancourt, una meridiana e una bottiglia di Champagne consegnati a Olgiate Comasco.

I discorsi ufficiali, l’appello a non costruire muri ma condivisione

Nei discorsi ufficiali, il sindaco olgiatese e la delegata del primo cittadino di Liancourt hanno sottolineato l’esigenza di rinsaldare il vincolo di amicizia tra le due città, dopo i terribili anni della pandemia e costruendo rapporti nel solco della pace, contro ogni muro e conflitto e per una Europa veramente unita.

Il ricordo dei cittadini prodigatisi per il gemellaggio

L’ultimo a prendere la parola, Gianluca Vittori, che ha voluto ricordare i molti amici e sostenitori del gemellaggio, sia olgiatesi che francesi, purtroppo scomparsi negli ultimi anni. Un momento incorniciato dagli applausi. Poi, a cerimonia conclusa, in Sala consiliare, tutti a visitare la mostra fotografica che ha ripercorso (in bianco e nero) i primi anni del gemellaggio e (a colori) l’ultima decade.

Seguici sui nostri canali
Necrologie