Cronaca
Pnrr

Giardini storici: 1,5 milioni di euro per Villa Carlotta, sesta in graduatoria nazionale

“Un passo nel parco, un passo verso il futuro. Villa Carlotta una risorsa per il territorio”, è il titolo del progetto.

Giardini storici: 1,5 milioni di euro per Villa Carlotta, sesta in graduatoria nazionale
Cronaca Lago, 03 Luglio 2022 ore 11:30

Pnrr, giardini storici: 1,5 milioni di euro per Villa Carlotta, sesta in graduatoria nazionale.

Villa Carlotta ha ottenuto l'importante finanziamento

“Un passo nel parco, un passo verso il futuro. Villa Carlotta una risorsa per il territorio”, è il titolo del progetto presentato dall’Ente Villa Carlotta a Tremezzina e che riceverà il finanziamento.

A fine 2021 nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) è stato pubblicato l'avviso per la presentazione di Proposte di intervento per il restauro e la valorizzazione di parchi e giardini storici "Programmi per valorizzare l'identità dei luoghi: parchi e giardini storici", finanziato dall'Unione europea - NextGenerationEU. Il progetto presentato da Villa Carlotta, intitolato “Un passo nel parco, un passo verso il futuro. Villa Carlotta una risorsa per il territorio”, è stato selezionato classificandosi al sesto posto tra le proposte ammesse al finanziamento, per una cifra di 1 milione e 500 mila euro.

Il piano di interventi è suddiviso in cinque ambiti:

• Componente vegetale e disegno del giardino

• Componente architettonica e scultorea

• Componente impiantistica

• Sicurezza e accessibilità

• Valorizzazione e comunicazione

Il progetto propone il recupero dell'area boschiva contigua agli spazi del giardino botanico, lungo l'asse Tremezzo - Griante (dall'area retrostante la villa alle serre), con l'intento di valorizzare patrimonio materiale e immateriale in modo da aumentarne il significato identitario per la comunità di riferimento e accrescere gli spazi di visita.

Sono previste azioni per mitigare i rischi e valorizzare l'area, con particolare riguardo al recupero dei confini, degli antichi tracciati della sentieristica, del patrimonio boschivo, soprattutto, degli alberi di pregio. L'intento è di aprire al pubblico altri spazi di visita del giardino per valorizzare i numerosi percorsi che dalla villa conducevano nella zona alta del compendio in radure e punti panoramici, caratterizzati dalla presenza di esemplari secolari di platani, liriodendri e castagni.

Potranno risultare funzionali alla gestione dell'intero compendio - sia per l'ospitalità (foresteria), sia per l'attività didattica - gli edifici di carattere rurale posti nell'area oggetto dell'intervento, alcuni dei quali saranno riqualificati mediante interventi di restauro.

"A queste azioni si aggiungono attività finalizzate a una maggiore sostenibilità ambientale e di economia circolare, tra le quali l'impianto di compostaggio per la gestione del ciclo dei rifiuti vegetali. – commenta Maria Angela Previtera, direttrice di Villa Carlotta - Le iniziative di valorizzazione e comunicazione si articolano in varie linee progettuali: attività di produzione culturale, in cui la conoscenza e lo studio sono sia la base per le attività di conservazione e di valorizzazione, sia i contenuti per i racconti da costruire e da inserire lungo i percorsi di visita; attività didattiche da affiancare alla comunicazione dedicata agli adulti; adeguamento della segnaletica ai percorsi e ai contenuti".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie