Cronaca
Per non dimenticare

Giorno del ricordo a Como, il sindaco: "Serve visione del futuro alta e solidale"

Le parole del primo cittadino Mario Landriscina.

Giorno del ricordo a Como, il sindaco: "Serve visione del futuro alta e solidale"
Cronaca Como città, 10 Febbraio 2022 ore 15:43

Questa mattina ai giardini di piazza del Popolo intitolati a “Norma Cossetto. Martire delle Foibe" si è svolta la cerimonia in occasione del Giorno del Ricordo, istituito in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, alla presenza del sindaco Mario Landriscina, del prefetto Andrea Polichetti, del questore Giuseppe De Angelis, del consigliere provinciale Paolo Furgoni in rappresentanza della Provincia di Como, e di Gianni Stoppa per l’associazione Venezia Giulia e Dalmazia - Como, oltre a Polizia Locale, Alpini di Como e di Albate, Carabinieri, Guardia di Finanza, Comitato 10 febbraio, Interarma.

Giorno del ricordo a Como, il sindaco: "Serve visione del futuro alta e solidale"

"Questa giornata merita grande attenzione - ha detto il sindaco Mario Landriscina - Non deve essere una pura commemorazione annuale, ma una scelta interiore e un cammino tramandabile, riconoscendo il martirio, la passione sofferta, le lacrime di un popolo che ha subito una tragedia. Individualmente ci carichiamo sulle spalle quelle pagine di dolore e di fatica, di distruzione incomprensibile e di persecuzione, perché diventino nutrimento per la mente e per il cuore. Oggi gli scenari internazionali mostrano come si esca da situazioni di tensione da una parte e se ne aprano di nuove in un’altra parte del mondo. Altri popoli, altre genti, altri bambini e altri anziani sono già devastati in questo momento. Appropriamoci dei valori e delle storie di dolore che vengono proposti in questa giornata e proviamo a fare in modo che diventino un patrimonio davvero comune. Non dimentichiamo questa tragedia e uniamoci in una visione del futuro che sia alta e solidale, che faccia tesoro della storia e la trasformi in pace".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie