Cronaca
A ridosso della Valassina

Giovane di Inverigo beccato con machete e pugnale in una zona di spaccio

Brillante intervento degli agenti della Polizia locale: un ventunenne è stato fermato e denunciato.

Giovane di Inverigo beccato con machete e pugnale in una zona di spaccio
Cronaca Erba, 10 Febbraio 2021 ore 12:46

Alla vista degli agenti della Polizia locale se l’è data a gambe levate. Ha fatto però poca strada: fermato, si è capito in fretta il motivo della fuga. Con lui aveva infatti un machete e un pugnale, con lame da 55 e 45 centimetri di lunghezza. Un ventunenne, di Inverigo, è stato così denunciato.

Beccato sui luoghi dello spaccio

E’ successo nel tardo pomeriggio di lunedì, a Veduggio con Colzano, a ridosso della Valassina, in provincia di Monza e Brianza. Un punto noto per lo spaccio. Gli agenti della Polizia locale di Veduggio e Renate hanno notato due giovani dai modi sospetti che, alla vista delle divise, sono fuggiti sulla ciclopedonale che porta a Nibionno. La pattuglia ha iniziato l’inseguimento: uno dei fuggitivi è riuscito a darsi alla macchia; l’altro, invece, è stato acciuffato. Si tratta di un italiano classe 2000, casa a Inverigo, disoccupato, già noto alle forze dell’ordine. Accanto a lui gli agenti hanno trovato le due armi bianche: il machete con lama da 55 centimetri e il pugnale con lama da 45.

Ventunenne denunciato

Il ragazzo ha tentato di giustificarsi dicendo che machete e pugnale non erano suoi. E’ stato denunciato a piede libero ai sensi dell’articolo 4 della Legge 110 del 1975, quindi per porto d’armi.

Necrologie