Cronaca
criminalità

Giovedì nero per i supermercati di Como per dei tentati furti: arrestati due stranieri

Sono stati rubati dei generi alimentari e una bottiglia di alcol.

Giovedì nero per i supermercati di Como per dei tentati furti: arrestati due stranieri
Cronaca Como città, 22 Gennaio 2021 ore 17:22

Nel primo pomeriggio di ieri, giovedì 21 gennaio 2021, la Polizia di Stato ha arrestato due uomini: entrambi, separatamente, hanno tentato dei furti ai danni di alcuni supermercati.

Giovedì nero per i supermercati di Como per dei tentati furti

In seguito a una segnalazione al 112, gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Como sono intervenuti alle 14 circa al Carrefour di via Boldoni, perché un soggetto aveva da poco rubato generi alimentari di varia natura. Dapprima individuato e fermato dagli addetti alla sicurezza del negozio, è stato in seguito portato in Questura per gli accertamenti del caso e, in quella sede, gli agenti lo hanno identificato per B. A. A., classe 2001, cittadino di nazionalità rumena nato in Italia, di fatto senza fissa dimora e non in regola con le norme sul soggiorno. Nonostante la sua giovane età, il ragazzo vantava a proprio carico molteplici precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, dai quali emergeva chiaramente la sua pericolosità sociale. Pertanto i poliziotti hanno proceduto all’arresto per furto aggravato, con rito direttissimo celebratosi questa mattina: ha patteggiato 4 mesi di reclusione e 150 euro di multa.

Prima di essere rimesso in libertà, però, il ragazzo è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione dove gli è stato notificato un provvedimento di allontanamento dal Territorio Nazionale con invito a lasciare l’Italia entro 10 giorni e il divieto di rientro per tre anni: in caso di inosservanza è previsto l’arresto e l’accompagnamento coatto in Romania.

Ma questo non è stato l’unico evento che ha animato il pomeriggio di ieri. Infatti, poco dopo l’episodio appena narrato, sono pervenute in Sala Operativa due nuove chiamate, che segnalavano un soggetto, in evidente stato di alterazione alcolica, che dapprima aveva creato disordini al “Carrefour” di via Diaz angolo via Natta e che successivamente si era recato al supermercato “MD” di Viale Innocenzo dove stava avendo una colluttazione con alcuni dipendenti. La “nota” veniva diramata immediatamente a tutte le pattuglie della Polizia di Stato che concorrono nei servizi di controllo del territorio e una di queste si è recata immediatamente sul posto, individuando l’uomo in forte stato di agitazione e riuscendo, con non poca difficoltà, ad immobilizzarlo.

L’uomo, aveva tentato di rubare una bottiglia di vino, per poi darsi a precipitosa fuga e, intercettato dal personale appena fuori l’uscita del supermercato, dava vita ad una colluttazione per cercare di divincolarsi e guadagnare l’impunità. Stesso modus operandi utilizzato poco prima nel supermercato di via Diaz. Accompagnato in Questura l’uomo, B. O. A. J., cittadino dell’Ecuador, classe 1999, regolare sul Territorio Nazionale, già noto per i suoi numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, è stato arrestato per le due tentate rapine e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il processo è stato celebrato nella mattinata odierna con rito direttissimo e si è concluso con la condanna a un anno di reclusione e 600,00 euro di multa con sospensione della pena. Nei suoi confronti verrà valutata la possibilità della revoca del titolo di soggiorno e conseguente espulsione dal territorio nazionale.

Necrologie