Cronaca
il gesto

Gli angeli in divisa donano mascherine ad una paziente oncologica

Tra gli agenti della Polizia locale di Tradate, c'è anche il consigliere comunale di Grandate, Dario Lucca.

Gli angeli in divisa donano mascherine ad una paziente oncologica
Cronaca Canturino, 28 Marzo 2020 ore 11:35

Gli angeli a Tradate (provincia di Varese) esistono, sono gli agenti della Polizia locale che in questa emergenza sanitaria non solo sorvegliano e controllano la città, ma compiono ogni giorno piccoli, ma significativi gesti di vicinanza, solidarietà e generosità. Tra loro c'è anche il consigliere comunale di Grandate, Dario Lucca. A riportare la notizia è Primasaronno.it.

Gli angeli in divisa

Dagli “uomini di Zuanon” ad “Angeli di Tradate”. Stiamo parlando dei 13 agenti della Polizia locale della città di Tradate che in questi giorni di emergenza da Coronavirus sono impiegati, su tre turni di lavoro, dalle 7.30 alle 24. Sono loro ad avere dato speranza ad una paziente oncologica residente in città e in cura tre giorni la settimana presso un’azienda ospedaliera del Varesotto dove si reca per la chemioterapia.

L’appello di una malata oncologica

Sotto gli occhi di alcuni passanti che ci hanno segnalato l’episodio – poi confermato dal Comando – che la donna è alla ricerca di una mascherina certificata per potersi recare in ospedale per il suo ciclo oncologico in massima sicurezza. Aveva terminato le mascherine protettive e ha deciso di bloccare la pattuglia impegnata nel controllo e nella sorveglianza del territorio.

“Mi avete ridato la speranza per continuare a vivere”

Gli agenti in servizio hanno fatto dono di 2 delle proprie mascherine FFP3 in dotazione per omaggiarle alla donna che, con le lacrime agli occhi, ha ringraziato con una frase che rimarrà scolpita nei cuori degli agenti: “Mi avete ridato la speranza per continuare a vivere”. E salutandola anche i due vigili si sono commossi, sicuri di aver fatto il proprio dovere.

Tendono una mano anche a un anziano

Sempre nella giornata di ieri, venerdì 27 marzo 2020, gli agenti hanno teso la mano anche ad un anziano che in coda a far la spesa al Carrefour per proteggersi aveva un semplice foglio di carta sulla bocca. Gli agenti vedendolo si sono avvicinati e lo hanno omaggiato di una delle loro mascherine. Per l’uomo è stato come ricevere un assegno da 10000 dollari. Non sapeva più come ringraziarci. Una scena commovente che in un periodo dove i bollettini medici rimandano solo messaggi angosciante, riporta pace e gioia. Attraverso un’azione semplice, nata dal cuore, si riesce a fare tantissimo. "L’unione fa la forza" è un detto che in questi giorni è più che mai attuale.

Necrologie