polemica sul web

Gli studenti a lezione da casa e Asf Autolinee subito taglia le corse a Como e sul lago. La replica dell’azienda

Subito sono arrivati, taglienti, i commenti dei comaschi sui social network.

Gli studenti a lezione da casa e Asf Autolinee subito taglia le corse a Como e sul lago. La replica dell’azienda
Como città, 27 Ottobre 2020 ore 14:56

Gli studenti a lezione da casa e Asf Autolinee subito taglia le corse a Como e sul lago.

Gli studenti a lezione da casa e Asf Autolinee subito taglia le corse a Como e sul lago

Da questa settimana, come hanno previsto l’ultimo Dpcm del presidente Giuseppe Conte e l’ordinanza regionale di Attilio Fontana, gli studenti delle scuole superiori sono tornati alla didattica a distanza, fatta eccezione per i laboratori da effettuare in presenza. Non tanto perché a scuola ci si contagi, visto i rigidi protocolli anticovid, quanto perché ci sono grossi problemi di assembramenti sui mezzi pubblici.

Un dato di fatto anche in provincia di Como, dove i bus delle linee prettamente scolastiche sono sempre pieni. Un sacrificio importante per gli studenti lombardi e comaschi che proprio oggi hanno manifestato la loro contrarietà alla didattica a distanza e chiedo più mezzi per permettere la scuola in presenza.

Presidio degli studenti sotto Regione Lombardia: “Siamo stufi di essere dimenticati”

In tutta questa situazione, cosa accade a Como? L’azienda di trasporti pubblici locali, Asf Autolinee, vista l’assenza degli studenti annuncia il taglio delle corse se tutti fossimo in vacanza. Una “beffa” che ha letteralmente mandato su tutte le furie i comaschi che si sono sfogati sul web.

“Si comunica che con decorrenza da martedì 27 ottobre 2020 e fino a diverso avviso, non saranno effettuate le seguenti corse delle linee urbane di Como 1, 6 e 11, in quanto strettamente connesse all’attività scolastica, che è stata ridotta secondo quanto disposto dall’Ordinanza Regione Lombardia n. 623 del 21 ottobre 2020″

“Si comunica che da lunedì 26 ottobre 2020 e fino a diverso avviso le seguenti corse non saranno effettuate, in quanto strettamente connesse all’attività scolastica, che sarà ridotta secondo quanto disposto dall’Ordinanza Regione Lombardia n. 623 del 21 ottobre 2020″. Facendo riferimento alle seguenti corse:

    • Linea C10:
      • n. 100178 delle 7.25 da Menaggio per S.Siro
      • n. 100051 delle 7.38 da S.Siro per Menaggio
    • Linea C12
      • N. 120114 delle 8.30 da Menaggio per Porlezza
      • N. 120115 delle 8.55 da Porlezza per Menaggio
    • Linea C19
      • N. 190902 delle 7.00 da Dongo per Morbegno
      • N. 190901 delle 7.50 da Morbegno per Dongo
      • N. 190904 delle 12.30 da Dongo per Morbegno
      • N. 190903 delle 13.15 da Morbegno per Dongo

La replica dell’azienda

AGGIORNAMENTO ORE 17.30.

“Si tratta di una riduzione minima – sottolinea Fulvio Torregiani, direttore di esercizio di Asf Autolinee -, come si può facilmente evincere dai numeri. Si tratta infatti di una riduzione di 20 corse su 676 effettuate giornalmente, pari a meno del 3% del totale, e non si tratta in nessun modo di un ritorno all’orario estivo che, invece, prevede 525 corse (-23%). È inoltre frutto di una decisione presa in accordo con l’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale, anche alla luce della frequenza media molto bassa registrata nei giorni scorsi su queste corse. Basti dire che in questi primi due giorni in cui si è adottata la didattica a distanza abbiamo registrato un calo del 75% degli utenti”.

“Oltretutto abbiamo scelto di rimodulare solamente corse specificatamente scolastiche, su linee che hanno tempi di attesa molto ridotti fra una corsa e l’altra (circa 15 minuti), in modo da non provocare disagi agli utenti che continuano a utilizzare i nostri mezzi” conclude Torregiani.

Sul sito www.asfautolinee.it, nella sezione “Stato del servizio” in home page, è disponibile l’elenco delle corse che non verranno più effettuate.

Foto di repertorio

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia