Appiano Gentile

Guardia medica, da ieri aperta la nuova sede

La nuova postazione è stata attivata grazie alla collaborazione tra Ats Insubria, Comune e Sos.

Guardia medica, da ieri aperta la nuova sede
Olgiate, 22 Ottobre 2020 ore 14:48

Guardia medica, da ieri aperta la nuova sede appianese.

Guardia medica, grande soddisfazione

La nuova postazione è stata attivata grazie alla collaborazione tra Ats Insubria, Comune e Sos di Appiano, che ospita, nella sua struttura, i locali del servizio di continuità assistenziale in funzione dal 21 ottobre nella palazzina della Sos in via Vittorio Veneto 6. “La disponibilità di Giovanni Pagani, sindaco del Comune di Appiano Gentile, ha consentito, già sul finire dello scorso anno, di avviare le attività necessarie per individuare la nuova sede per la continuità assistenziale di Appiano Gentile – spiega Lucas Maria Gutierrez, direttore generale di Ats Insubria – la pandemia ha rallentato i lavori, ma ora la postazione è pronta e consente di offrire spazi strutturalmente ancor più adeguati e funzionali per i medici e per gli assistiti. I nuovi locali inoltre garantiscono maggior sicurezza logistica anche per la presenza dei volontari della Sos di Appiano che svolgono servizio 24 ore su 24 nello stesso edificio”. Tanta soddisfazione. “Nella sede di Appiano Gentile ci saranno sempre due medici presenti, sia durante i turni notturni che diurni festivi e prefestivi. È un periodo molto impegnativo, ma vogliamo garantire anche questo servizio che rappresenta un’attività strategica, a maggior ragione, in una fase come quella che stiamo attraversando”, rassicurano il  Giuseppe Catanoso, direttore sanitario di Ats e la  Maria Cristina Della Rosa, direttore del Dipartimento di cure primarie di Ats Insubria. “È davvero una grande soddisfazione quella di aver dato alla Continuità Assistenziale del mio Comune una nuova sede e per questo ringrazio tutti in particolare Alessandro Brivio, presidente dell’associazione di volontariato Sos di Appiano – sottolinea Pagani – Tutti hanno diritto alla salute e quindi anche alla continuità assistenziale. Abbiamo affrontato l’onere finanziario necessario per l’adeguamento dei locali e quindi per mantenere sul nostro territorio un servizio di assoluta utilità per la nostra comunità, in locali accoglienti ed idonei”. Il direttore Gutierrez e il sindaco Pagani raccomandano, a tutela di tutti, di seguire le indicazioni previste per l’accesso al servizio di continuità assistenziale: “Ricordiamo che l’accesso al servizio è consentito, previa telefonata al 116-117 numero della Centrale operativa regionale”. La postazione è attiva dalle  20 alle 8 tutti i giorni e dalle  8 alle 20 sabato, domenica e giorni festivi e prefestivi. Le visite ambulatoriali possono essere effettuate solo durante l’orario di apertura. I medici di continuità assistenziale sono equivalenti ai medici di assistenza primaria e ai pediatri di famiglia, a loro ci si rivolge per le prestazioni non differibili, cioè per le situazioni di malattia che non possono essere rinviate al proprio medico curante.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia