Menu
Cerca
i numeri

Hub vaccinali comaschi: dal 3 maggio Villa Erba e Lariofiere salgono a 15 linee di somministrazione

Il totale complessivo delle vaccinazioni effettuate in provincia di Como è di 107.099 mila prime dosi e 39.333 seconde dosi.

Hub vaccinali comaschi: dal 3 maggio Villa Erba e Lariofiere salgono a 15 linee di somministrazione
Cronaca Como città, 23 Aprile 2021 ore 16:39

Questa mattina il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha effettuato un sopralluogo nei due hub massivi della provincia di Como, entrambi gestiti da Asst Lariana ed allestiti in due poli espositivi, Villa Erba a Cernobbio e Lariofiere ad Erba.

Hub vaccinali comaschi: tutti i numeri

Il primo hub ad essere entrato in funzione è Lariofiere a Erba, lo scorso 30 marzo; a ieri vi sono state effettuate 17970 vaccinazioni tra prime e seconde dosi. Villa Erba è entrato in funzione il 12 aprile e alla data di ieri vi sono state effettuate 10325 vaccinazioni (solo prime dosi ad oggi). Entrambe le strutture, aperte sette giorni su sette, dalle 8 alle 20, possono ospitare fino a 24 ambulatori, per un totale quindi di 48 linee vaccinali – e che corrispondono a 6912 vaccinazioni al giorno – che diventeranno operative su indicazione di Regione Lombardia parallelamente alla consegna di maggiori dosi di vaccino.

A partire dal 3 maggio entrambi gli hub inizieranno ad operare con 15 linee vaccinali, rispetto alle attuali 10 e di conseguenza il numero delle vaccinazioni giornaliere sarà di 2160 in ognuna delle due strutture (4320 totali). La gestione, come detto, è totalmente in carico ad Asst Lariana che vi opera con il proprio personale medico, infermieristico ed amministrativo. Ai dipendenti si affiancano poi i volontari di numerose associazioni del territorio, Protezione Civile, Croce Rossa, Scout, Amate onlus, Il Mantello, Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta di Como, Lariosoccorso.

Ai numeri delle vaccinazioni effettuate nei due hub si aggiungono quelli delle somministrazioni tuttora in corso all’ospedale di Menaggio (seconde dosi over 80, prime e seconde dosi pazienti estremamente vulnerabili in carico ad Asst Lariana, prime e seconde dosi over 70), all’ospedale di Cantù (seconde dosi over 80, prime e seconde dosi pazienti estremamente vulnerabili in carico ad Asst Lariana), all’ospedale di San Fermo (seconde dosi over 80, prime e seconde dosi pazienti estremamente vulnerabili in carico ad Asst Lariana), al Poliambulatorio di via Napoleona (seconde dosi over 80, prime e seconde dosi pazienti estremamente vulnerabili in carico ad Asst Lariana, seconde dosi insegnanti).

Il totale complessivo delle vaccinazioni effettuate in provincia di Como è di 107.099 mila prime dosi e 39.333 seconde dosi, con una percentuale di copertura della popolazione (target 514.966) con la prima dose pari al 20,80% (dati aggiornati alle 23 del aprile).

Tutte le prenotazioni sono ora gestite attraverso il portale di Poste. Attualmente possono registrarsi i cittadini nella fascia di età tra i 60 e i 79 anni, gli over 80, i soggetti estremamente vulnerabili, i soggetti con grave disabilità (ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della Legge 104).

“Da un anno Asst Lariana è impegnata nella cura dei pazienti Covid che ancora oggi continuiamo a ricoverare in ospedale – sottolinea il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi – Da gennaio, e pur essendo ancora in un contesto pandemico, abbiamo iniziato ad occuparci anche delle vaccinazioni, con uno sforzo notevole in termini di organizzazione logistica, del personale e dell’assistenza alle persone da vaccinare. Gestire questa linea di offerta complessiva di contrasto al Covid è per noi un dovere, un atto dovuto nei confronti della comunità lariana che non ci hai mai fatto mancare la sua vicinanza e solidarietà. Da parte nostra ci sono il massimo impegno e attenzione. Per noi parlano i numeri che certificano un buon posizionamento in un’analisi comparativa con altri territori rispetto all’implementazione del piano vaccinale”.

Necrologie