Cronaca
in edicola

Insultato e picchiato per aver chiesto di spostare una macchina: l'incredibile vicenda capitata allo chef Bizzarri

E' successo a Cabiate dove lo chef e una dipendente si stavano recando per prendere della merce in un magazzino.

Insultato e picchiato per aver chiesto di spostare una macchina: l'incredibile vicenda capitata allo chef Bizzarri
Cronaca Marianese, 15 Ottobre 2022 ore 16:04

Insultati e picchiati in strada solo per aver chiesto di spostare un’auto che ostacolava il passaggio. Vittime dell’assurda aggressione, avvenuta sabato 8 ottobre a Cabiate, il 40enne Luca Bizzarri, originario di Seregno ma residente a Meda, titolare del food truck «Dai Bravi Ragazzi», e la sua dipendente di Verano Brianza.

Insultato e picchiato per aver chiesto di spostare una macchina

"Sabato sera, verso le 23.30, io e la mia dipendente, a bordo del furgoncino, ci stavamo recando a Cabiate, dove in via Allende 7 ho un magazzino per la conservazione dei prodotti - ha raccontato al Giornale di Cantù Bizzarri ancora incredulo per l’accaduto - Stavamo percorrendo via Gramsci quando, giunti all’intersezione con via Allende, ci siamo trovati il passaggio ostacolato da un veicolo in sosta vietata, una Volvo grigia che probabilmente era stata parcheggiata lì da un cliente di un bar vicino".

La dipendente è scesa dal furgoncino e si è recata nello spazio esterno del bar, dove c’erano persone sedute ai tavolini, chiedendo gentilmente se ci fosse il proprietario dell’auto e se potesse spostarla. Dopo pochi secondi ecco arrivare un uomo e una donna, che hanno iniziato a inveire contro Bizzarri e la dipendente con frasi del tipo "Mi avete rotto i c... Io la macchina non la sposto".

E' seguita una vera e propria aggressione fisica: l'uomo ha fatto scendere a forza Bizzarri dal furgone e lo ha picchiato e la donna ha fatto lo stesso con la sua dipendente finché i due non sono riusciti a rifugiarsi sul furgone per chiamare i Carabinieri.

L’intervista integrale sul Giornale di Cantù da sabato 15 ottobre 2022 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui  

Seguici sui nostri canali
Necrologie