La Casa dei Bambini di Fondazione Scalabrini è pronta ad accogliere famiglie in difficoltà

L'appartamento di via Pastrengo verrà inaugurato l'8 febbraio.

Como città, 23 Gennaio 2020 ore 10:19

Il 2020 inizia con una notizia che scalda i cuori dei comaschi. La Fondazione G.B. Scalabrini, dal 2004 sul territorio per aiutare le famiglie con bambini in difficoltà economica, ha infatti terminato di mettere a punto La Casa dei Bambini.

La Casa dei Bambini è pronta

Sono passati poco più di due anni dal terribile incendio di via per San Fermo nel quale sono morti quattro bambini e il loro papà che, afflitto dalle difficoltà economiche, ha scelto un gesto estremo. La famiglia abitava proprio in una delle case prese in affitto dalla Fondazione che vengono assegnate a chi ne ha più bisogno. Quel terribile giorno è scattato qualcosa in tutti i comaschi, ma soprattutto nelle persone che ogni giorno lavorano alla Fondazione.

Così è nata l’idea dell’acquisto di un appartamento, da dedicare alla famiglia di via per San Fermo, che potesse diventare per un altro nucleo l’aiuto temporaneo necessario per rimettersi in piedi. Il prossimo 8 febbraio alle 11 la Fondazione inaugura quindi La Casa dei Bambini in via Pastrengo 15 a Como. In questa occasione per tutta la cittadinanza sarà possibile visitare la casa, conoscere progetti, operatori e volontari.

Sarà l’occasione per la Fondazione di ringraziare tutta la città che in questi due anni tra raccolte fondi, eventi benefici e tanto impegno ha reso possibile la realizzazione di questo progetto così importante.

Sulla pagina Facebook la Fondazione Scalabrini scrive: “C’eravate nei giorni bui quando il dolore aveva oscurato ogni prospettiva. C’eravate nel momento del coraggio quando abbiamo scelto di reagire alla tristezza con il più audace e folle dei nostri progetti: comprare una casa a Como, la Casa dei Bambini. C’eravate quando abbiamo venduto bollini adesivi o regalato tazze di tè caldo in piazza, quando abbiamo organizzato cene o vi abbiamo chiesto di donarci i vostri disegni, quando abbiamo semplicemente chiesto di sostenerci con una donazione di cui avevamo disperatamente bisogno. Avete raccolto fondi per noi alle vostre feste di compleanno o di pensionamento, durante le vostre cene di Natale, alle vostre mostre d’arte, e in 1000 altre occasioni. Adesso tocca a noi!”. 

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia