L’arte di essere fragili. Con Il Mantello a scuola

"Le esperienze che provocano sofferenza non si possono evitare".

L’arte di essere fragili. Con Il Mantello a scuola
11 Ottobre 2017 ore 17:16

L’arte di essere fragili. Con Il Mantello a scuola. Il Mantello onlus, che sostiene l’Hospice dell’ospedale “Felice Villa” di Mariano Comense, promuove l’incontro “Affrontare il tema della fragilità con i preadolescenti, gli adolescenti e i loro adulti di riferimento”. Si svolgerà martedì 17 ottobre alle 17 nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Cantù 3 (Via Pitagora 12) a Vighizzolo di Cantù.

L’arte di essere fragili. Con Il Mantello a scuola

E’ un evento dedicato agli insegnanti. Se ne sono iscritti 150. Interverrà il Ivo Lizzola, professore di Pedagogia sociale e di Pedagogia della marginalità e della devianza presso l’Università degli Studi di Bergamo. Al termine sarà presentato il progetto “Le ali di Icaro”, ideato dall’Associazione “Il Mantello”.

Il seminario

Le esperienze che provocano sofferenza non si possono evitare. Un insuccesso, un distacco ,una perdita, un lutto, coinvolgono anche i ragazzi. Non è vero che la giovane età li renda incapaci di affrontarle, ma per farlo hanno bisogno di verità e di coerenza da parte degli adulti di riferimento.
Le esperienze di fragilità hanno spesso, nei nostri contesti odierni, una connotazione negativa in antitesi alla forza ed alla potenza, valorizzate invece come aspetti positivi ed auspicabili.
La suola e gli insegnanti hanno un ruolo determinante nell’aiutare i ragazzi a comprendere e riflettere sui vari aspetti della vita, tra cui la fragilità, soprattutto in relazione alla fase preadolescenziale e adolescenziale che stanno attraversando.

“Le ali di Icaro”

Al termine sarà del seminario sarà presentato il progetto “ Le ali di Icaro” ideato dall’Associazione “ Il Mantello”.
Il progetto è destinato a coloro che hanno responsabilità educative, si propone di migliorare le conoscenze, le competenze e le modalità operative nell’aiutare i ragazzi a riconoscere e ad affrontare la sofferenza provocata da perdite, distacchi, insuccessi ponendo alcune domande:
Di cosa sono fatte le “ali” che co-costruiamo per permette a nostri ragazzi di “ volare nella vita”?
Quale posto per la solidità e quale per la fragilità ?
L’associazione “ Il Mantello” da anni lavora su queste tematiche attraverso il lavoro con i pazienti e le loro famiglie e su un piano culturale (attraverso il lavoro con le scuole, con gli enti che si occupano di ragazzi, con la società civile) per poter trasmettere, una visione di vita più vicina agli aspetti fragili, quindi autentici e veri, proprio perché pensiamo che la fragilità faccia parte della vita, ne sia una delle strutture portanti, una delle radici vitali.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve