Cronaca
fuori provincia

Lecco, controllore del bus inveisce con frasi razziste contro una passeggera di colore

Secondo una ricostruzione la ragazza avrebbe tardato a obliterare il biglietto.

Lecco, controllore del bus inveisce con frasi razziste contro una passeggera di colore
Cronaca Como città, 10 Febbraio 2021 ore 21:29

Controllore del bus inveisce con frasi razziste contro passeggera di colore: è successo a Lecco nella giornata di ieri, martedì 9 febbraio 2021, e presto un video della scena è apparso sui social.

Lecco, controllore del bus inveisce con frasi razziste contro passeggera di colore

Nel video,  girato da un passeggero spettatore della scena, si vede un addetto al controllo dei biglietti fare una sonora ramanzina ad una passeggera seduta proprio davanti alla macchinetta obliteratrice.  “… per fare la furba… Solo al paese vostro non fate queste cose. Solo in Italia le fate. Qua vi comportate male. Da voi vi tagliano le mani e qua ve ne approfittate. Avete trovato l’America in Italia….” dice il controllore, un uomo di mezza età,  che indossa una divisa da vigilantes con basco  in testa.  La donna cerca di replicare. Tiene voce e occhi bassi (su un telefonino),  anche se a un certo punto agita la mano con le dita chiuse, un gesto tipicamente italiano: “Ma che c’entra questo…”.

Quest’oggi, mercoledì, sempre su Facebook ma sulla pagina di “Mauro Gattinoni sindaco di Lecco”, è apparso un post dello stesso primo cittadino che commenta l’accaduto.

“L’Amministrazione comunale del Comune di Lecco esprime solidarietà alla ragazza vittima dell’inqualificabile episodio di offese di stampo razzista avvenuto su un mezzo di trasporto pubblico locale nella giornata di ieri, 9 febbraio 2021.
A nome della comunità tutta, ha voluto esprimere direttamente alla ragazza stessa – nel corso di una telefonata privata – la mia vicinanza e della Giunta, unitamente alla ferma condanna di un comportamento aggressivo nei toni e insopportabile nei contenuti. Nessuna infrazione può giustificare una simile condotta da parte di chi è assunto dal servizio pubblico per garantire rispetto e sicurezza. Come già affermato dall’azienda stessa, Linee Lecco ha richiesto ulteriori approfondimenti e verifiche sulle dinamiche dei fatti al fine d’intraprendere i provvedimenti necessari”.

LEGGI ANCHE --> Su PrimaLecco.it le parole della ragazza

Necrologie