Menu
Cerca

Libri ad alta leggibilità in regalo al reparto di Pediatria

Consegnati in mattinata 40 volumi nell'ambito di un progetto che tende la mano ai ricoverati.

Libri ad alta leggibilità in regalo al reparto di Pediatria
Olgiate, 26 Marzo 2019 ore 15:58

Libri ad alta leggibilità, consegnati al reparto di Pediatria dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia.

Libri in Pediatria, un dono speciale

Stamattina nel reparto di Pediatria del Sant’Anna la cooperativa Baobab e la cooperativa San Carlo, entrambe di Tradate (Varese), hanno donato al reparto libri ad alta leggibilità per diverse fasce d’età. L’iniziativa si inserisce nel progetto “SociaLibri” nell’ambito del quale sono stati studiati, progettati e stampati volumi per facilitare la lettura attraverso opportune caratteristiche grafiche e di impaginazione e uno strumento compensativo, in modo tale da renderla più accessibile a tutti e in particolare a chi, pur non avendo deficit cognitivi, incontra maggiori difficoltà a causa di alcuni disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa).

La biblioteca dei supereroi

All’interno del progetto è inserita l’iniziativa “La biblioteca dei Supereroi”, che ha la finalità di aiutare i bambini e i ragazzi degenti negli ospedali, dando loro la possibilità di leggere gratuitamente libri messi a disposizione da “SociaLibri”. In totale, al presidio del Sant’Anna sono stati regalati 40 volumi. Sono intervenuti all’incontro Angelo Selicorni, primario della Pediatria del Sant’Anna, Alfredo Caminiti, direttore del Dipartimento Materno Infantile di Asst Lariana e primario della Pediatria di Cantù, Maurizio Martegani, presidente Baobab cooperativa sociale Onlus e amministratore delegato San Carlo cooperativa sociale Onlus, Rosanna Baietti, presidente San Carlo cooperativa Sociale Onlus, Stefano Pallis, responsabile progetto “Socialibri”, Daniela Mascheroni, referente nuove progettazioni Baobab cooperativa Sociale Baobab, Lisa Casazza e Antonello Gigli, dipendenti della cooperativa San Giuseppe, e le insegnanti Gemma Grigioni e Lisa Falbo della Scuola ospedaliera, afferente all’istituto comprensivo Como-Rebbio.

Collaborazione e nuove iniziative

La collaborazione con le due cooperative proseguirà nelle prossime settimane con iniziative che coinvolgeranno la Pediatria dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù e l’Unità operativa di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli