Menu
Cerca
Cronaca

Limido, due incidenti in poche ore nello stesso incrocio

Due ragazze a bordo di una moto sono state scaraventate in un vicino campo; sul posto l'elisoccorso.

Limido, due incidenti in poche ore nello stesso incrocio
Cronaca Bassa Comasca, 30 Maggio 2021 ore 18:00

Limido, dopo lo schianto di questa mattina, domenica 30 maggio, con coinvolte tre automobili, lo stesso incrocio tra via Silvio Pellico e la Provinciale è diventato scenario di un ennesimo grave incidente.

Limido, due incidenti in poche ore nello stesso incrocio

Poco prima delle 17 di oggi, domenica 30 maggio, due ragazze, di 36 e 38 anni, che marciavano in moto lungo la Provinciale sono rimaste coinvolte in un violento schianto con un'automobile, una Renault Clio, che in  quel momento attraversava l'incrocio tra la Provinciale e via Silvio Pellico. La moto con le due giovani a bordo è stata sbattuta fuori strada nel vicino campo e, considerata la gravità della loro condizione, si sono precipitati sul posto in codice rosso i soccorritori di Fino Mornasco, il Sos di Mozzate, un'automedica partita da Varese e un elisoccorso alzatosi in volo da Milano e atterrato nel campo, a pochi metri dal punto in cui la moto è stata scaraventata a seguito dell'impatto. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Cantù per un sopralluogo di rito.

L'incidente di poche ore prima nello stesso incrocio

Secondo una prima e sommaria ricostruzione, dopo le 10 di questa mattina, una Fiat Cinquecento stava procedendo lungo la Provinciale in direzione Mozzate quando si è fermata all’altezza di via Pellico per immettersi. A questo punto, per motivi non chiari, sarebbe avvenuto un tamponamento con una Golf. L’impatto è stato così violento da spingere la Cinquecento a schiantarsi contro un altro mezzo in marcia in quel momento lungo la Provinciale, una Clio, la stessa auto a cui la Cinquecento stava dando la precedenza. La Golf, guidata da un giovane automobilista, si è ritrovata poco dopo in un vicino campo. Sul posto sono immediatamente sopraggiunti, in codice rosso, i soccorritori del Sos di Appiano Gentile e del Sos Mozzate, un’automedica partita da Como, i Carabinieri della Compagnia di Cantù per un sopralluogo di rito e i Vigili del fuoco di Como. Quest’ultimi hanno liberato gli automobilisti e i passeggeri coinvolti dalle auto. Pare che il giovane alla guida della Golf abbia subito un trauma cranico e che la donna a bordo della Cinquecento abbia invece riporto dolori al braccio. Tutti i coinvolti sono comprensibilmente sotto choc, anche se, fortunatamente, le loro condizioni di salute non sono apparse così gravi come temuto inizialmente.

Necrologie